• Stampa
  • a a a

Piano della viabilità del Polo luganese

www.lugano.ch/pvp È introdotto nel luglio 2012
con l'apertura della Galleria Vedeggio-Cassarate

Galleria Vedeggio-Cassarate
Il 26 luglio 2012 viene la terza porta di accesso alla Città: la Galleria Vedeggio-Cassarate. Collega direttamente la zona del Vedeggio a quella di Cornaredo, alleviando dal traffico l'entrata autostradale Lugano Sud e Lugano Nord. Con la Galleria si arriva direttamente a Cornaredo e da lì, grazie alla nuova ridistribuzione del traffico contemplata dal Piano della viabilità del Polo luganese (PVP), è possibile scegliere la via più breve per raggiungere la meta. 

Nuove vie e nuova gestione dei semafori
Grazie ad un nuovo piano di accesso e a una nuova gestione semaforica l'entrata in Città è più scorrevole e il centro storico e le aree residenziali sono maggiormente preservate dal traffico parassitario. 

Interventi principali

  • via Trevano, via Ciani e via Ceresio sono diventati gli assi principali per raggiungere il centro
  • doppio senso in via Ciani, viale Cassarate, in via Balestra e fino a via Pioda in viale Cattaneo 
  • senso invertito in Corso Elvezia
  • fluidificazione del traffico da via San Gottardo a Massagno

Parcheggi di breve durata in centro
Con il nuovo disegno viario, per chi deve recarsi in centro per una lunga sosta è più vantaggioso lasciare la propria auto in un parcheggo di scambio (Park&Ride) e poi spostarsi con i mezzi pubblici. Così facendo, non si crea traffico inutile. Per agevolare questo meccanismo, che mira a scoraggiare il traffico superfluo senza penalizzare i commerci, in centro sono stati ridotti i parcheggi.

Meno traffico nei quartieri residenziali
Gli assi principali di collegamento tra i quartieri, così come le strade interne, sono stati progettati per proteggere le zone residenziali, per far sì che restino un luogo di scambio sociale. È pertanto necessario limitare il traffico parassitario: uno degli obiettivi del PVP.

Non costruiamo nuove strade, ma nuovi percorsi
Con il nuovo assetto viario sarà possibile riqualificare interi quartieri riorganizzandone gli spazi in funzione del loro ruolo nella Città. Besso e Massagno, che costituiscono la cosiddetta "città alta", si profileranno quale zona residenziale pregiata. Pian Scairolo potrà finalmente avere un accesso adatto alle esigenze dei commerci e delle aziende. Servito direttamente dalla Galleria, a nord della Città si svilupperà il Nuovo Quartiere di Cornaredo che diventerà il quartiere dei servizi.

Aree verdi
Tra le misure urbanistiche più interessanti del piano viario vi è lo sviluppo delle aree verdi della Città. Il Cassarate è destinato a diventare un parco fluviale e elemento di raccordo tra i quartieri. Per gli spostamenti interni alla Città viene agevolata la mobilità lenta: le vie pedonali, da un’area verde all’altra, e i percorsi ciclabili.

Muoversi con i mezzi pubblici è più facile
La chiave di successo del PVP è lo sviluppo del trasporto pubblico, l'impegno nel renderlo sempre più attraente, efficiente e vantaggioso. Le linee di autobus sono infatti potenziate, aumenteano le corsie preferenziali e la frequenza, il servizio è destinato a migliorare, così come l'allacciamento ai parcheggi periferici (Park&Ride). In definitiva viene ottimizzato il funzionamento delle aree di scambio tra un mezzo di trasporto e l’altro, sia esso pubblico o privato.

Ultima modifica 22 maggio 2015

Google Maps