• Stampa
  • a a a

Campus SUPSI - Città Alta-Stazione

Riqualifica urbanistica del Comparto della Stazione FFS
di Lugano e della Trincea ferroviaria di Massagno
per insediare un Campus universitario SUPSI

L’insediamento di un nuovo Campus universitario nella Trincea ferroviaria di Lugano-Massagno (TriMa), come da progetto intercomunale Masterplan Città Alta, suscita fin dall’inizio un grande interesse nella Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana (SUPSI) e nelle Ferrovie federali svizzere (FFS) che ritengono importante valorizzare il potenziale urbanistico universitario in una zona altamente strategica.

In base all’accordo firmato nel 2010, FFS e SUPSI incaricano 4 team multidisciplinari per lo studio di soluzioni urbane sostenibili che prevede:

  • l’insediamento di un edificio sul piazzale nord della Stazione di Lugano compatibile con il Progetto funzionale di sistemazione dell’area (StazLu1)
  • l’ampliamento del Comparto Campus sulle proprietà FFS
  • la realizzazione di ulteriori interventi insediativi di tipo residenziale e terziario

In seguito alla presentazione dei 4 progetti scaturiti dal mandato di studio parallelo per il Nuovo Campus universitario SUPSI Città Alta-Stazione promosso da FFS e SUPSI, il Municipio di Lugano approva la realizzazione di un Piano regolatore congiunto, coordinato e consensuale con il Comune di Massagno per disciplinare il comparto della Trincea ferroviara (PR-Trima).

Per gli obiettivi di sostenibilità auspicati fin dall’inizio dai committenti, si dovranno approfondire gli indirizzi urbanistici delineati dalle proposte dei team, in particolare:

  • l’insediamento di un Comparto a densità medio-alta verso sud per un futuro ampliamento del Campus SUPSI
  • il diradamento della densità insediativa verso nord per essere conforme alla tipologia urbanistica circostante
  • l’utilizzo della rete delle strade di servizio esistente e di quella prevista nell'ambito del Progetto StazLu1 per l'urbanizzazione del Comparto, con esclusione di nuove strade principali di collegamento verso la rete stradale di ordine superiore
  • l’insediamento di contenuti a forte valenza pubblica nell’edificazione verso la Stazione FFS, integrando funzionalmente le nuove strutture con il nodo di trasporto pubblico tramite adeguati collegamenti ciclabili e pedonali
  • l’impostazione del concetto urbanistico attorno alla qualità e alla coerenza degli spazi verdi lungo l'asse della Trincea ferroviaria, per una fruibilità pubblica

Il Municipio, sulla base di queste considerazioni, dà avvio all’assegnazione di un mandato per l’elaborazione della variante pianificatoria del Comparto intercomunale.

Ultima modifica 24 marzo 2017

Google Maps