• Stampa
  • a a a

Lotta al littering

Attività di promozione e contravvenzioni per contenere vandalismi e sporcizia

Il littering e il vandalismo sono problemi sociali sentiti, che si riflettono negativamente sulla qualità di vita, sul senso di sicurezza negli spazi pubblici, sull’immagine della Città e sui costi per la pulizia. L’impegno a lottare contro questi fenomeni deve quindi riguardare tutti i settori interessati: la popolazione, i rivenditori di prodotti di consumo e i Comuni.

L'ordinanza adottata dal Municipio permette di avviare procedure di contravvenzione contro chi non rispetta il suolo pubblico e i beni amministrativi attraverso comportamenti riconducibili al vandalismo e al littering.

 

CAMPAGNE DI SENSIBILIZZAZIONE

La Città promuove misure di educazione nelle scuole e campagne di sensibilizzazione.

 

LABEL NO LITTERING IGSU

Grazie alle attività di sensibilizzazione sul tema del littering la Città ottiene il Label di Città "no littering" rilasciato dall'IGSU (Gruppo d'interesse per un ambiente pulito e una migliore qualità di vita).

Lugano è fra le prime istituzioni a ricevere il label, grazie all’introduzione di misure mirate che permettono di mantenere la situazione sotto controllo. Il marchio conferma l’impegno della Città contro il littering e ne amplifica l’effetto.

Cahier des charges per l'ottenimento del Label No Littering IGSU (FR)

 

CONTRAVVENZIONI

Il Municipio può aprire procedure di contravvenzione nei confronti di chi non rispetta il suolo pubblico.

Le sanzioni si basano sul principio di causalità (art. 2 Legge federale sulla protezione dell’ambiente) secondo cui chi inquina paga e, nel caso specifico, chi getta e imbratta paga.

Chi non rispetta il suolo pubblico è punibile con una multa fino a CHF 10'000.-, oltre a dover sostenere i costi di ripristino della situazione originaria.

Ultima modifica 11 maggio 2017