• Stampa
  • a a a

Esclusione dai diritti politici

Quando non si può esercitare il diritto di voto
a livello comunale, cantonale e federale

L'esclusione dai diritti politici è regolata in modo diverso a livello federale e cantonale. Spetta al Municipio attivare la procedura di accertamento della capacità di discernimento richiesta dalla legge cantonale

 

LIVELLO FEDERALE

È escluso dai diritti politici l’interdetto per infermità o debolezza mentali e soggetto a curatela generale (art. 398 CC).

 

LIVELLO CANTONALE E COMUNALE

È escluso dai diritti politici l’interdetto per infermità o debolezza mentale se è incapace di discernimento.

La legge cantonale permette alla persona interdetta per infermità o debolezza mentale di esercitare il diritto di voto se è accertata la sua capacità di discernimento (art. 369 CC). I casi di curatela generale (art. 398 CC) non sono motivo di esclusione dall’esercizio dei diritti politici a livello comunale e cantonale.

 

PROCEDURA

Il Municipio attiva d’ufficio la procedura di accertamento della capacità di discernimento con l’invio di un’istanza al direttore del settore dell’Organizzazione sociopsichiatrica cantonale.

Il Municipio informa l’interessato per lettera raccomandata con la comminatoria che in caso di mancata comparizione davanti al medico, il suo nome sarà stralciato dal Catalogo elettorale.

Il Direttore del settore convoca l’interessato.

Per il Sopraceneri
Organizzazione sociopsichiatrica cantonale (OSC),
Direzione del settore Sopraceneri, Vicolo Sottocorte 4, 6500 Bellinzona.

Per il Sottoceneri
Organizzazione sociopsichiatrica cantonale (OSC),
Direzione del settore Sottoceneri, Via Luganetto 5, 6962 Lugano.

 

PERIZIA MEDICA

La perizia medica è effettuata dal Direttore del settore; i costi della perizia sono a carico del Comune di domicilio dell’interessato. La decisione di accertamento della capacità di discernimento è emessa dal Direttore del settore, sentita, se necessario, l'Autorità regionale di protezione.

La decisione deve essere intimata all’interessato, al suo tutore nonché alla Commissione giuridica e deve indicare i rimedi di diritto (art. 14 e 15 della Legge sull’assistenza sociopsichiatrica).

Non appena la decisione è cresciuta in giudicato la Commissione giuridica ne trasmette copia al Comune di domicilio dell’interessato.

 

EFFETTI DEL RICONOSCIMENTO DELLA CAPACITÀ DI DISCERNIMENTO

Il Municipio modifica il Catalogo elettorale e pubblica all’Albo comunale.
Il Catalogo elettorale menziona l’avvenuto accertamento della capacità di discernimento. L’interessato beneficia del diritto di voto dal momento della notifica al Municipio. Una volta accertata la capacità di discernimento di un interdetto, la stessa è presunta anche per le successive elezioni o votazioni cantonali o comunali, salvo decisione contraria del Direttore del settore.

Ultima modifica 01 settembre 2017

Google Maps