• Stampa
  • a a a

Meret Oppenheim - Opere in dialogo da Max Ernst a Mona Hatoum

12 febbraio – 28 maggio 2017 - Museo d'arte della Svizzera italiana, LAC

Meret Oppenheim - Bon Appetit, Marcel - 1966

GIORNI E ORARI DI APERTURA

  • ma-do: 10:00 – 18:00
  • gio: 10:00 – 20:00
  • Chiuso lunedì

INGRESSO

  • Intero: CHF 15.-
  • Ridotto AVS/AI, over 65 anni, gruppi, studenti 17-25 anni: CHF 10.-
  • Ingresso gratuito <16 anni, la prima domenica del mese

Dal 12 febbraio al 28 maggio 2017 il Museo d’arte della Svizzera italiana presenta la mostra “Meret Oppenheim. Opere in dialogo da Max Ernst a Mona Hatoum”, dedicata a una delle artiste più celebri del Novecento, qui presentata accanto ai maggiori esponenti del movimento dada e surrealista e a figure di rilievo nel panorama dell’arte contemporanea.

Attraverso un centinaio di opere, la mostra a lei dedicata documenta il suo intero percorso, dagli esordi nella Parigi dei primi anni Trenta fino alle esperienze non figurative degli anni Settanta e Ottanta. Nel percorso espositivo le sue creazioni dialogano con quelle dei maggiori esponenti del movimento dada e surrealista e di alcuni affermarti artisti contemporanei come Robert Gober e Mona Hatoum.

Le opere esposte evidenziano la fitta trama di rapporti che legarono Meret ai più anziani e spesso già celebri colleghi dell’epoca, ma soprattutto sottolineano il suo autonomo profilo di artista vicina al Surrealismo non per spirito di emulazione, ma poiché riconobbe nel movimento di Breton l’espressione di una sensibilità prossima alla propria: «Non sono io – disse – che ho cercato i surrealisti, sono loro che hanno trovato me». La mostra permette dunque di emancipare Meret Oppenheim dall’immagine di musa e di modella che in passato ne ha spesso e ingiustamente oscurato l’opera.

Ultima modifica 10 febbraio 2017

Google Maps