• Stampa
  • a a a

Percorso ciclabile La Via del Lago

Un tracciato condiviso con i pedoni
attraverso 7 Quartieri della Città

La  Via del Lago è un'iniziativa della Città a favore dell'ambiente e della salute dei cittadini. Non è una pista, ma un percorso ciclabile che si dispiega attraverso le vie della Città. Mentre una pista è interamente dedicata alle biciclette, il percorso è uno spazio urbano condiviso. Ai ciclisti è richiesta la massima attenzione, perché i pedoni hanno sempre la priorità. 

Con il percorso ciclabile La Via del  Lago la Città vuole ottimizzare la sicurezza dei ciclisti per incoraggiare l'uso della bicicletta. L'obiettivo è ridurre l'utilizzo dei veicoli a motore per gli spostamenti casa-lavoro, casa-scuola e per il tempo libero. Il percorso ciclabile si presta anche come passeggiata lungo il magnifico golfo di Lugano per escursionisti, famiglie con bambini e turisti.

UN PERCORSO ATTRAVERSO 7 QUARTIERI

Percorrere La Via del Lago è un modo piacevole per visitare e conoscere la Città. Il tracciato attraversa infatti sette Quartieri di Lugano: Davesco-Soragno, Pregassona, Viganello, Castagnola-Cassarate, Centro, Loreto e Pambio-Noranco e ne lambisce due (Pazzallo e Molino Nuovo).
Sempre in bicicletta si può attraversare il Comune di Paradiso, proseguire verso Noranco, percorrere il Pian Scairolo, per poi immettersi nell'itinerario ciclabile nazionale. 

   

                  
Da Davesco a Pregassona il percorso segue il tracciato dell'ex Ferrovia Lugano-Cadro-Dino, splendido asse verde, un'oasi di natura e di tranquillità.
Giunti al piano, il percorso costeggia l'Ospedale Italiano e l'Università. Una volta arrivati al Teatro Foce è possibile - con una piccola deviazione lungo Viale Castagnola - raggiungere il Lido dove nella bella stagione si può usufruire delle piscine o fare il bagno nel lago, mentre durante i mesi invernali si può accedere alle saune e alla Piscina coperta.
 

 
La via prosegue affiancando il Liceo, con il Museo cantonale di storia naturale e la Biblioteca e attraversa il Parco Ciani dove - adiacente al Palazzo dei congressi - si trova la storica Villa Ciani.
 
   

 
Passando lungo il lago, in Riva Caccia troviamo il Bagno pubblico della Città, costruito oltre un secolo fa. Qui è possibile fare una pausa per nuotare, prendere il sole o consumare uno spuntino.
 
  Una volta giunti nel Comune di Paradiso si devia poco prima di arrivare al getto d'acqua e si prosegue in direzione della Funicolare del Monte San Salvatore.Chi desiderasse allungare la gita, da Noranco si può raggiungere Figino in bicicletta, attraverso il Pian Scairolo, dove è possibile immettersi nell'itinerario ciclabile nazionale.



NORME DI SICUREZZA

 
  • Negli spazi condivisi con i pedoni il ciclista deve circolare a passo d'uomo dando loro la precedenza e, se del caso, proseguendo a piedi accompagnando la bicicletta
  • È raccomandato l'utilizzo del casco
  • L'attraversamento delle strade principali a fianco dei passaggi pedonali deve essere effettuato alla velocità dei pedoni o, meglio, spingendo la bicicletta
  • Tenere sempre la destra, anche nelle strade secondarie e nelle Zone a 30 km/h



DA SAPERE

 
  • Il passaggio delle biciclette nella Zona pedonale e nel Parco Ciani è consentito unicamente lungo il percorso segnalato
  • Il transito attraverso il Parco Ciani è possibile solo negli orari di apertura 
Ultima modifica 11 maggio 2015

Google Maps