• Stampa
  • a a a

Il Municipio ha festeggiato i diciottenni della città di Lugano

Il Municipio di Lugano ha festeggiato nella serata del 9 novembre 2016 oltre 120 giovani luganesi che quest’anno compiono diciotto anni; la cerimonia si è svolta allo Studio Foce, con la partecipazione del sindaco Marco Borradori e dei municipali Roberto Badaracco e Cristina Zanini Barzaghi

Il sindaco Marco Borradori ha portato gli auguri della Città di Lugano in questa ricorrenza speciale. “È emozionante vedere così tante ragazze e ragazzi riuniti insieme per festeggiare una ricorrenza unica: il compimento del diciottesimo anno è un traguardo atteso e denso di significato perché fa di voi, a pieno titolo, degli adulti responsabili” – ha sottolineato il sindaco – Le vostre attività e le vostre esigenze si sono evolute di anno in anno, facendo emergere sempre più il ruolo fondamentale di intermediazione tra realtà giovanile e comune. Il Municipio è sensibile alle tematiche che vi riguardano da vicino e il nostro impegno è volto a promuovere nuove iniziative, eventi e incontri nell’ambito culturale, sportivo, sociale, musicale. Vogliamo continuare a realizzare progetti con voi e per voi.”

Nel corso del suo intervento, il sindaco Borradori ha ricordato l’importanza della partecipazione attiva dei giovani alla vita comunitaria e al dibattito politico e sociale per far crescere e progredire la Città.

Sono numerose le manifestazioni culturali, sportive e di intrattenimento che la Città organizza e promuove nel corso dell’anno. “Una interessante iniziativa – ha proseguito il sindaco Borradori - è il Parlamento dei giovani che si riunisce quattro volte l’anno e si compone di ragazze e ragazzi di età compresa fra i 15 e i 19 anni; si fonda sul principio di autodeterminazione dei giovani, valuta le decisioni prese dal Municipio e dal Consiglio comunale ed elabora una risoluzione che tratta temi di carattere comunale e intercomunale. Farne parte è importante perché favorisce la partecipazione attiva alla vita politica del comune e offre la possibilità di approfondire svariati temi, di dibatterli e di formulare proposte concrete all’Esecutivo. A voi tutti chiedo di fare proprie queste opportunità di aggregazione, di partecipare, interagire attraverso le strutture esistenti, con la comunità e le istituzioni. E spero che coltiviate la curiosità di conoscere le realtà e le culture diverse dalla nostra: l’interculturalità vi consente di vivere un’esperienza unica nel suo genere, e lascia un’impronta significativa nella vostra formazione; valorizzare le singole differenze e le diversità è certamente un’occasione di arricchimento reciproco”.

Ospite della serata è stato Andrea Bignasca, giovane talentuoso cantautore luganese, vincitore di Palco ai giovani nel 2014 che ha calcato i palcoscenici più importanti della Svizzera, come Estival Jazz e il Montreux Jazz Festival. L’artista ha suonato alcuni brani e ha dialogato con i giovani, raccontando con grande sensibilità la sua esperienza di vita e la grande passione per la musica che lo accompagna fin da bambino.

A ricordo dell’evento, il Municipio ha donato ai presenti il libro “La nostra Svizzera” edito da Jansonius e la pubblicazione “Conoscere conoscersi”.

Ultima modifica 15 settembre 2017

Google Maps