• Stampa
  • a a a

“Il Ticino in breve" per i nuovi domiciliati nel Cantone

In previsione del nuovo Programma d’integrazione 2014-2017, il Ticino ha realizzato la fase iniziale del progetto cantonale di prima informazione per nuovi arrivati. La pubblicazione Il Ticino in breve edita in 12 lingue, viene distribuita dai Comuni a tutti coloro che si domicilieranno nel nostro Cantone (stranieri e svizzeri).

I Comuni dispongono di uno strumento che li potrà aiutare ad accogliere i nuovi domiciliati fornendo informazioni uniformi sul funzionamento del nostro sistema politico, dell’organizzazione delle Autorità nonché delle normative in vigore.

Tra i temi approfonditi nelle 32 pagine della pubblicazione per i nuovi residenti, si segnalano informazioni su democrazia e federalismo, sulle procedure per ottenere i permessi, sul mondo del lavoro, sui corsi di lingua italiana, sulla scuola, sul sistema sanitario, sulla mobilità, sulla religione e sul tempo libero. Per la realizzazione dei contenuti del documento l’Ufficio del Delegato cantonale all’integrazione degli stranieri si è valso di consulenze mirate da parte di Comuni, numerose associazioni e comunità di stranieri presenti sul territorio cantonale.

 Il Ticino in breve è in 12 lingue (italiano, francese, tedesco, inglese, spagnolo, portoghese, serbo-croato, albanese, turco, arabo, farsi e tigrino) che rappresentano le principali aree culturali d’origine della maggior parte dei nuovi arrivati nel nostro Cantone. Il prospetto permette di conoscere meglio il Paese d’accoglienza e il suo funzionamento, nonché di migliorare il processo d’integrazione, incentivando l’apprendimento della lingua italiana.

Il progetto Prima informazione e accoglienza dei nuovi arrivati si suddivide in tre tappe e coinvolge inizialmente 20 Comuni. La prima tappa prevede per l’appunto la pubblicazione Ticino in breve che è distribuita ai nuovi domiciliati. La seconda fase vede la nasciata di un servizio di consulenza o di accoglienza personalizzata su richiesta dei nuovi arrivati o dei Comuni. Nella terza tappa, infine, sarà realizzata una piattaforma web d’informazione. A partire dal 2015 il progetto verrà esteso a tutti i Comuni del Ticino.

Ultima modifica 09 dicembre 2015

Google Maps