• Stampa
  • a a a
  • Torna alla lista

Lugano: primo bilancio della nuova viabilità

Positivo il bilancio a pochi giorni dall'apertura della galleria Vedeggio-Cassarate.

Domenica 22 luglio 2012 sono state attivate le misure viarie del PVP, ma solo con l'apertura della galleria Vedeggio-Cassarate, è possibile valutare l'impatto della nuova viabilità. Il bilancio di questi primi giorni è positivo, benché ci voglia inevitabilmente del tempo per abituarsi alla nuova viabilità.

Particolarmente sollecitato è stato il centro città, nelle vie attorno al terminal degli autobus (piazzale ex Scuole). Molti utenti si introducono ancora in centro per transitare oltre. Ma le vie del centro sono organizzate per dare la precedenza al trasporto pubblico e a quello veicolare di destinazione, non al traffico di transito (come invece avveniva in precedenza).

Con il nuovo disegno viario, infatti, che prevede l’ottimizzazione del servizio di trasporto pubblico, è aumentato il passaggio orario di bus (da 15 a 10 minuti), in particolare nelle ore di punta. Avendo la precedenza sui veicoli privati, i bus possono rallentare il traffico veicolare in centro città.

Si raccomanda dunque agli automobilisti che si spostano sull’asse ovest-est, cioè quelli che vengono dalla zona della Stazione (Besso, Massagno, Breganzona) e si dirigono verso Cassarate, di non inserirsi in via Cantonale, bensì di passare da via Zurigo per immettersi, poi, su via Madonnetta e viale Cassarate.

Molti automobilisti, invece, arrivati in città tramite la galleria Vedeggio-Cassarate, sono passati, come da abitudine, da via Trevano, mentre immettendosi su via Ciani o via Ceresio, in molti casi sarebbero arrivati prima a destinazione.

Ultima modifica 07 aprile 2015

Google Maps