• Stampa
  • a a a

Piano d'indirizzo forestale

La Città si doterà di un importante strumento pianificatorio volto a disciplinare le priorità di intervento, la gestione e la cura dei diversi comparti boschivi comunali

La Città ha oggi un tasso di boscosità intorno al 60%, un patrimonio verde di grande pregio che richiede interventi puntuali per garantire la sicurezza idraulica e la protezione delle infrastrutture. Tuttavia, ad oggi, tali superfici non sono oggetto di una specifica pianificazione forestale, comprendente una classificazione degli interventi, delle modalità e delle priorità attraverso le quali operare una corretta gestione selviculturale.

A Lugano, verrà quindi realizzato un piano d'indirizzo forestale per il comprensorio comunale che si sviluppa tra il Piano forestale cantonale (PFC) e i piani di gestione dei progetti realizzati, in corso e/o pianificati.

Il Piano di indirizzo consiste in una visione generale, un'analisi e una precisazione a livello locale degli obiettivi e delle funzioni del bosco definiti a livello cantonale, approfondendo le sovrapposizioni di funzioni, eventuali problemi, gli aspetti da valorizzare e le priorità.

L'obiettivo del Piano di indirizzo forestale comunale è di costituire una linea direttiva generale, a livello comunale, per gli interventi previsti nei prossimi 15/20 anni.  Nello specifico lo strumento garantirà un coordinamento generale degli interventi già in corso e previsti, e in particolare permetterà di identificare gli obiettivi prioritari che dovrebbero poi sfociare nella realizzazione di progetti specifici nel corso dei prossimi anni.

Il Piano di indirizzo forestale comunale (PIFL) sarà conforme alla Legge Cantonale sulle Forestale (LCFo) e prevede il coinvolgimento di proprietari di boschi pubblici (Patriziati) e i principali portatori di interesse per la sua elaborazione.

Ultima modifica 05 ottobre 2018

Google Maps