• Stampa
  • a a a

Campus USI-SUPSI - Lugano-Viganello

Il nuovo campus universitario USI-SUPSI a Lugano-Viganello (Campus Est) sorgerà sui terreni dell’area ex Campari, in prossimità dell'attuale campus dell'Università della Svizzera italiana, in una vasta area centrale della città, sulla sponda sinistra del fiume Cassarate.
Rappresenta uno dei grandi cambiamenti urbanistici di Lugano e si inserisce a cavallo tra i quartieri di Viganello e Molino Nuovo, all’interno di un tessuto già popolato da realtà affermate di carattere accademico.
La vicinanza dell’USI e della SUPSI porta a migliorare ulteriormente le sinergie intorno a un polo universitario vivo e dinamico.

La nuova sede sarà inaugurata nell’autunno 2020 e accoglierà la Facoltà di scienze informatiche e la nuova Facoltà di scienze biomediche dell’Università della Svizzera italiana e il Dipartimento tecnologie innovative della Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana, attualmente a Manno, con i loro relativi istituti di ricerca.

 

Il progetto

Il progetto Zenobia degli architetti Simone Tocchetti e Luca Pessina di Lugano è stato scelto tramite un concorso di progettazione internazionale svolta fra ottobre 2010 e luglio 2011.

Zenobia rappresenta una soluzione di qualità dal profilo sia urbanistico che funzionale per consentire lo sviluppo dell’USI e della SUPSI in una prospettiva di medio e lungo termine. Prevede inoltre la realizzazione di diversi spazi comuni, una sala polivalente, un’area per esposizioni, una mensa, un asilo nido e degli spazi per attività sportive.

 

Il percorso di accompagnamento

Con il campus di Lugano-Viganello si inaugura in Ticino un nuovo modo di affrontare i grandi progetti urbanistici, accompagnandoli nell’arco del loro sviluppo attraverso una comunicazione costruttiva con la popolazione e i futuri utenti. Il percorso di accompagnamento è promosso dall’USI, dalla SUPSI e dalla Città di Lugano.
Si tratta di un approccio innovativo già adottato oltralpe e in altri paesi nell’ambito di importanti metamorfosi urbanistiche, che ha come scopo uno sviluppo armonioso attraverso l’informazione e la mediazione con gli attori interessati.

 

La Casa di progetto: “Entra e fai un passo nel futuro”

Il cuore del percorso di accompagnamento è la “Casa di progetto”: un piccolo spazio espositivo che racconta il nuovo campus dell’USI e della SUPSI.
Punto d’informazione, d’incontro e di scambio, la Casa di progetto è uno spazio temporaneo regolarmente aggiornato e animato che si apre alla città e invita a gettare un occhio sul cantiere in corso, sul futuro edificio e sul polo universitario.

Dove si trova la Casa di progetto
All’incrocio tra Viale Cassarate e Via Madonnetta
Campus USI, Lugano

Giorni e orari di apertura
26 marzo 2019 – 31 agosto 2020
lunedì–domenica
ore 8:00–20:00

 

Passeggiate accompagnate

Durante la permanenza della Casa di progetto verranno organizzati momenti di incontro e approfondimento, tra i quali passeggiate accompagnate attorno al cantiere, per scoprire più da vicino il progetto e il contesto nel quale si inserisce.
Al termine della passeggiata vengono proposte ai partecipanti la visita della Casa di progetto e una breve attività conclusiva.
La passeggiata dura in tutto un’ora circa; il punto di ritrovo è la Casa di progetto.

Si accettano gruppi di minimo 8 persone e massimo 15 persone a passeggiata.

Iscrizione obbligatoria: www2.supsi.ch/cms/casadiprogetto/passeggiate-accompagnate/.

Calendario passeggiate accompagnate (aprile, maggio, giugno 2019):

  • giovedì 4 aprile 2019, ore 18:00
  • sabato 13 aprile 2019, ore 10:00
  • giovedì 2 maggio 2019, ore 18:00
  • sabato 18 maggio 2019, ore 10:00
  • giovedì 6 giugno 2019, ore 18:00
  • sabato 15 giugno 2019, ore 10:00

Foto: Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana (SUPSI)

Ultima modifica 29 aprile 2019

Google Maps