• Stampa
  • a a a

Dal 2020 si cambia: per i rifiuti ora ci vuole il sacco ufficiale

Dal 1° gennaio è scattato l'obbligo di utilizzare i rotoli rossi della Città, venduti dalle principali catene di supermercati e nei Puntocittà

Dal 1. gennaio 2020 a Lugano è in vigore la tassa sul sacco. Per gettare i rifiuti solidi urbani si possono usare unicamente i sacchi ufficiali di colore rosso. L'obiettivo della Città di Lugano è incentivare e incrementare la raccolta differenziata, riducendo i costi della raccolta e dello smaltimento.

Il Regolamento sulla gestione dei rifiuti, approvato dal Consiglio comunale il 13 maggio 2019, prevede una tassa mista composta da una tassa base e da una tassa per i costi variabili proporzionale alla quantità di rifiuti prodotti da ogni nucleo familiare. Le ordinanze municipali di applicazione collegate al Regolamento sono due: l'Ordinanza sulla tassa sul sacco e l'Ordinanza sulla gestione dei rifiuti. A medio-lungo termine sarà possibile ridurre i rifiuti solidi urbani del 30% e incrementare quindi il numero di rifiuti riciclabili.

Ordinanza municipale sulla tassa sul sacco

L'Ordinanza definisce, sulla base della forchetta indicata annualmente dal Consiglio di Stato del Canton Ticino (CHF 0.95-1.25 per il sacco da 35 litri), il costo dei sacchi dei rifiuti a Lugano per l'anno 2020:

17 litri: CHF 0.55
35 litri: CHF 1.10
60 litri: CHF 1.90
110 litri: CHF 3.45
200 litri: CHF 6.30

La tassa viene pagata al momento dell’acquisto dei sacchi, il cui prezzo di vendita comprende la tassa causale, i costi di produzione, quelli di distribuzione e l’IVA. Il sacco ufficiale della Città di Lugano è rosso con scritte bianche. Di anno in anno i costi dei sacchi potranno essere adattati a dipendenza di un eventuale adeguamento della forchetta da parte del Canton Ticino. 

I punti vendita

Di colore rosso, i sacchi della Città sono in vendita già dal 9 dicembre 2019 ai Puntocittà e nei principali distributori di Lugano: Aldi, Brico, Coop, Coop City, Denner, Lidl, Manor, Migros e Piccadilly.

Misure di sostegno

Il Municipio ha deciso di introdurre delle misure a sostegno di due categorie di cittadini, che possono fare richiesta per ricevere gratuitamente dei sacchi ufficiali. Si tratta di:

  • domiciliati con figli o minori in affidamento fino al compimento dei 3 anni di età: per ogni figlio o minore in affidamento hanno diritto a un massimo di 20 sacchi ufficiali da 35 litri all’anno (o un volume equivalente con altre tipologie di sacco)
     
  • domiciliati con problemi di incontinenza attestati da un certificato medico (datato non oltre i 3 mesi dal momento della richiesta) che fanno uso di pannolini: possono richiedere fino a 20 sacchi ufficiali da 35 litri all’anno (o volume equivalente).

Ordinanza municipale sulla gestione rifiuti

L’ordinanza disciplina la raccolta, lo smaltimento, le tasse, e l’accesso alle infrastrutture di raccolta dei rifiuti urbani, domestici (o rifiuti solidi urbani-RSU), ingombranti domestici, rifiuti raccolti separatamente e scarti vegetali. I rifiuti riciclabili o per i quali è prevista una raccolta separata devono essere raccolti separatamente o consegnati negli appositi punti per la raccolta differenziata.

Tasse base annue

Per economie domestiche e residenze secondarie:

  • Residenze primarie, persona sola; CHF 50.-
     
  • Residenze primarie, due o più persone; CHF 100.-
     
  • Residenze secondarie (utilizzate da non domiciliati), un posto letto; CHF 50.-
     
  • Residenze secondarie (utilizzate da non domiciliati), da due posti letto; CHF 100.-

Per attività economiche:

  • Persone fisiche o giuridiche con attività economiche accessorie presso economie domestiche, per persona fisica o giuridica; CHF 50.-
     
  • Campeggi, per posto tenda o camper; CHF 15.-
     
  • Esercizi pubblici, per posto a sedere, e alberghi, per posto letto; CHF 12.-
     
  • Ospedali, istituti, per ogni posto letto; CHF 20.-
     
  • Uffici commerciali e professionali, banche, negozi, artigiani, garage, carrozzerie, distributori di benzina, farmacie, magazzini, depositi, industrie, fabbriche, grandi magazzini, centri commerciali e altre attività economiche
    fino a 10 unità lavorative; CHF 200.-
    da 11 a 99 unità lavorative; CHF 400.-
    da 100 unità lavorative; CHF 800.-

Ritiro a domicilio degli ingombranti

In caso di comprovate difficoltà che impediscono al richiedente di provvedere individualmente o tramite terzi al trasporto e alla consegna negli ecocentri è possibile richiedere un ritiro annuale.

Stoviglie riutilizzabili per manifestazioni con affluenza di oltre 200 persone

In caso di manifestazioni su suolo pubblico, gli organizzatori sono tenuti a usare i sacchi ufficiali per RSU da 200 litri al costo fissato dall’Ordinanza. Il Municipio ha deciso di introdurre a partire dal 2020 - come misura di sostenibilità ambientale - l’obbligo di usare unicamente bicchieri e/o stoviglie riutilizzabili per manifestazioni per le quali è prevista un’affluenza di almeno 200 persone. Se questo non fosse possibile per ragioni organizzative o finanziarie, è consentito l’uso di bicchieri e/o stoviglie monouso compostabili. Le spese per il compostaggio o il recupero a regola d’arte sono a carico degli organizzatori. Il Municipio si riserva di concedere delle agevolazioni logistiche.

Misure di accompagnamento

L’entrata in vigore della tassa sul sacco è accompagnata dall’istallazione di quattro nuovi ecopunti - nelle località di Biogno Chiesa, Cortivallo, via Terzerina, Biogno paese - e da tre progetti pilota:

  • l’introduzione della raccolta di scarti di cucina nei cinque ecocentri di Pregassona, Cadro, Breganzona, Molino Nuovo e Pambio Noranco
     
  • l’introduzione della raccolta dei flaconi di plastica in PE (polietilene) in tutti gli ecocentri della città
     
  • l’estensione degli orari di apertura, del martedì e del sabato, dalle 07:00 alle 19:00 (anziché dalle 09:30 alle 17:30) nei cinque ecocentri di Pregassona, Cadro, Breganzona, Molino Nuovo e Pambio Noranco.
Ultima modifica 02 gennaio 2020

Google Maps