• Stampa
  • a a a

Regolamento gestione dei rifiuti

Pronte le ordinanze e definiti i costi del sacco e delle tasse base

Dopo l’approvazione da parte del Legislativo del Regolamento sulla gestione dei rifiuti, che prevede una tassa mista composta da un contributo base e da una tassa per i costi variabili proporzionale alla quantità di rifiuti prodotti da ogni nucleo familiare, il Municipio ha licenziato ieri le due ordinanze di applicazione. Si tratta dell’Ordinanza sulla gestione dei rifiuti e dell’Ordinanza sulla tassa sul sacco per l’anno 2020, esposte da oggi agli albi comunali. Obiettivo della Città è incentivare e incrementare le raccolte separate, riducendo i costi di raccolta e di smaltimento. Ai cittadini è offerta anche la possibilità di recuperare oggetti ancora riutilizzabili in alcune aree-mercatino situate presso gli ecocentri.

Ordinanza municipale sulla tassa sul sacco

L’Ordinanza municipale sulla tassa sul sacco definisce - sulla base della forchetta indicata dal Consiglio di Stato (0.95 - 1.25 franchi per il sacco da 35 litri) - il costo dei sacchi dei rifiuti a Lugano per l’anno 2020:

  • 17 litri – 0.55 centesimi
  • 35 litri – 1.10 franchi
  • 60 litri – 1.90 franchi
  • 110 litri – 3.45 franchi
  • 200 litri – 6.30 franchi

La tassa viene pagata al momento dell’acquisto dei sacchi, il cui prezzo di vendita comprende la tassa causale, i costi di produzione, quelli di distribuzione e l’IVA. Il sacco ufficiale della Città di Lugano è rosso con scritte bianche. Di anno in anno i costi dei sacchi potranno essere adattati a dipendenza di un eventuale adeguamento della forchetta da parte dell’Esecutivo cantonale. L’elenco dei rivenditori autorizzati per l’acquisto dei sacchi ufficiali sarà pubblicato sul sito lugano.ch.

Misure di sostegno

Il Municipio ha deciso di introdurre delle misure a sostegno di due categorie di cittadini, che possono fare richiesta per ricevere gratuitamente dei sacchi ufficiali. Si tratta di:

  • domiciliati con figli o minori in affidamento fino al compimento dei 3 anni di età: per ogni figlio o minore in affidamento hanno diritto a un massimo di 20 sacchi ufficiali da 35 litri all’anno (o un volume equivalente con altre tipologie di sacco)
     
  • domiciliati con problemi di incontinenza attestati da un certificato medico (datato non oltre i 3 mesi dal momento della richiesta) che fanno uso di pannolini: possono richiedere fino a 20 sacchi ufficiali da 35 litri all’anno (o volume equivalente).

Ordinanza municipale sulla gestione rifiuti

L’ordinanza disciplina la raccolta, lo smaltimento, le tasse, e l’accesso alle infrastrutture di raccolta dei rifiuti urbani, domestici (o rifiuti solidi urbani-RSU), ingombranti domestici, rifiuti raccolti separatamente e scarti vegetali. I rifiuti riciclabili o per i quali è prevista una raccolta separata devono essere raccolti separatamente o consegnati negli appositi punti per la raccolta differenziata.

Tasse base annue

Per economie domestiche e residenze secondarie:

  • Residenze primarie, persona sola; CHF 50.-
     
  • Residenze primarie, due o più persone; CHF 100.-
     
  • Residenze secondarie (utilizzate da non domiciliati), un posto letto; CHF 50.-
     
  • Residenze secondarie (utilizzate da non domiciliati), da due posti letto; CHF 100.-

Per attività economiche:

  • Persone fisiche o giuridiche con attività economiche accessorie presso economie domestiche, per persona fisica o giuridica; CHF 50.-
     
  • Campeggi, per posto tenda o camper; CHF 15.-
     
  • Esercizi pubblici, per posto a sedere, e alberghi, per posto letto; CHF 12.-
     
  • Ospedali, istituti, per ogni posto letto; CHF 20.-
     
  • Uffici commerciali e professionali, banche, negozi, artigiani, garage, carrozzerie, distributori di benzina, farmacie, magazzini, depositi, industrie, fabbriche, grandi magazzini, centri commerciali e altre attività economiche
    fino a 10 unità lavorative; CHF 200.-
    da 11 a 99 unità lavorative; CHF 400.-
    da 100 unità lavorative; CHF 800.-

Ritiro a domicilio degli ingombranti

In caso di comprovate difficoltà che impediscono al richiedente di provvedere individualmente o tramite terzi al trasporto e alla consegna negli ecocentri è possibile richiedere un ritiro annuale.

Stoviglie riutilizzabili per manifestazioni con affluenza di oltre 200 persone

In caso di manifestazioni su suolo pubblico, gli organizzatori sono tenuti a usare i sacchi ufficiali per RSU da 200 litri al costo fissato dall’Ordinanza. Il Municipio ha deciso di introdurre a partire dal 2020 - come misura di sostenibilità ambientale - l’obbligo di usare unicamente bicchieri e/o stoviglie riutilizzabili per manifestazioni per le quali è prevista un’affluenza di almeno 200 persone. Se questo non fosse possibile per ragioni organizzative o finanziarie, è consentito l’uso di bicchieri e/o stoviglie monouso compostabili. Le spese per il compostaggio o il recupero a regola d’arte sono a carico degli organizzatori. Il Municipio si riserva di concedere delle agevolazioni logistiche.

Misure di accompagnamento

L’entrata in vigore della tassa sul sacco è accompagnata dall’istallazione di quattro nuovi ecopunti - nelle località di Biogno Chiesa, Cortivallo, via Terzerina, Biogno paese - e da tre progetti pilota:

  • l’introduzione della raccolta di scarti di cucina nei cinque ecocentri di Pregassona, Cadro, Breganzona, Molino Nuovo e Pambio Noranco
     
  • l’introduzione della raccolta dei flaconi di plastica in PE (polietilene) in tutti gli ecocentri della città
     
  • l’estensione degli orari di apertura, del martedì e del sabato, dalle 07:00 alle 19:00 (anziché dalle 09:30 alle 17:30) nei cinque ecocentri di Pregassona, Cadro, Breganzona, Molino Nuovo e Pambio Noranco.

La popolazione riceverà tutte le informazioni nel corso della campagna di comunicazione pianificata a dicembre, che prevede – tra i vari supporti - anche il recapito di un pieghevole informativo e di un sacco omaggio a tutti i fuochi tra il 10 e il 13 del mese.

Le ordinanze restano esposte agli albi comunali dal 25 ottobre al 25 novembre.

 

Ultima modifica 04 novembre 2019

Google Maps