• Stampa
  • a a a

Luoghi storici

MUSEO WILHELM SCHIMD

Giorni e orari di apertura

Entrata libera dal 14 aprile al 29 ottobre: ve e do 14:00-17:00

Lascito alla Città

Per volontà della moglie Maria Schmid, la casa dove ha vissuto l'artista scomparso nel 1971, viene lasciata alla Città di Lugano, con una parte delle sue opere e la sua biblioteca. Dopo il restauro effettuato nel 1982, l'edificio si presenta come un piccolo museo.

Il pittore è un esponente di rilievo del movimento artistico-culturale Nuova oggettività nato in Germania negli anni Venti, prima dell'avvento del nazismo. Si tratta di un gruppo che proviene dall'Espressionismo e annovera nelle sue fila tra gli altri Dix, Grosz e Schad. Wilhelm Schmid, tuttavia, è un artista che ha dato ai suoi personaggi toni più romantici e meno aggressivi, seguendo una corrente poetica ispirata alle piccole cose di uso comune.

Entrata del museo Wilhelm Schmid e sullo sfondo l’affresco “La Val da Boglia” di Gianni Realini - Foto: Alessandro Rabaglio

PERCORSO ARTISTICO NEL NUCLEO

La realizzazione dell'arredo artistico del nucleo di Brè, promossa dal Circolo Pasquale Gilardi "Lelèn" in collaborazione con Visarte (Società pittori, scultori e architetti svizzeri), si propone di promuovere all'attenzione del pubblico la bellezza dell'incantevole villaggio ticinese in cui sono vissuti gli artisti Pasquale Gilardi "Lelèn" (1885-1934), Luigi Taddei (1898-1992), Wilhelm Schmid (1892-1971) e Josef Birò (1887-1975).

Il percorso prende il via dalla piazzetta davanti alla chiesa e attraversa le stradine del nucleo di Brè, offrendo l'opportunità di ammirare le opere realizzate da artisti affermati a livello nazionale e internazionale.

A Brè si possono ammirare diverse opere d'arte degne di nota.
Nel 1948 il pittore ungherese Josef Birò (1887-1975) affresca quasi integralmente la Chiesa parrocchiale di San Fedele. Dello stesso autore sono le tele a olio della Via Crucis. Inoltre all'interno sono custoditi due affreschi del Seicento, mentre sulla facciata e su una parete esterna della chiesa si trovano opere affrescate dall'artista locale Luigi Taddei (1898-1992). Nel cimitero, tra altre sue opere, è posato il basso rilievo La Dea della pace, scultura in marmo di Pasquale Gilardi "Lelèn" (1885-1934).

Una bella veduta delle caratteristiche case che compongono il nucleo di Brè. Sulla destra la meridiana e in basso sullo sfondo un opera di Nena Airoldi - Foto: Alessandro Rabaglio
Ultima modifica 18 ottobre 2018

Google Maps