• Stampa
  • a a a

Nucleo di Brè

Foto di Alessandro Rabaglio

A simboleggiare il ritrovo all’abbeveratoio delle capre dopo la giornata al pascolo, l’affresco “Cavri” di Piergiorgio Piffaretti
Piazza Sassello con la fontana/abbeveratoio, fino a qualche decennio fa ritrovo delle capre al ritorno dal pascolo che si spingevano fino alla cima del Monte Boglia
Da questo caratteristico slargo, sullo sfondo, un'opera di Giancarlo Tamagni, “Pagine di storia”
Altro manufatto tenuto in “originale” con ai piedi “Naturalmente” opera d’arte di Petra Weiss
Veduta del paese con una simbiosi di restauro tra una facciata in sasso a vista e l’altra in calcestruzzo frattazzato
Caratteristico giardinetto in paese
Scorcio del villaggio con le sue case di “sapore” antico
Scorcio del nucleo di Brè con esposti attrezzi agresti. La pavimentazione del paese è in sasso originale del posto
Sullo sfondo l’atelier di Pasquale Gilardi (detto Lelèn), Brè 1885-1934, scrittore dialettale, scultore e pittore. Sulla facciata un’opera di 108 (Guido Bisagni). Sulla destra una casa tipica ticinese con arcate e gambo di vigna
Ultima modifica 29 gennaio 2018