• Stampa
  • a a a

Segnalazione del 12 giugno 2017

Antenna telefonia torretta ex-Municipio a Castagnola -
Status CHIUSA

Risposta della Divisione pianificazione, ambiente e mobilità e della Divisione edilizia privata

L'impianto in questione è stato autorizzato con decisione Municipale del 07.09.2005.

MONITORAGGIO DELLE RADIAZIONI NON IONIZZANTI (RNI) IN TICINO

Al fine di salvaguardare la salute dei cittadini, le autorità federali hanno varato l’“Ordinanza sulla protezione da Radiazioni Non Ionizzanti” (ORNI), entrata in vigore nel 2000. Essa fissa dei valori massimi di immissione distinguendo i luoghi di permanenza regolare delle persone, detti “a utilizzazione sensibile” (LAUS) e i luoghi di soggiorno di breve durata (LSBD). Dal 2000, gli impianti di telefonia mobile presenti sul territorio cantonale sono regolarmente sottoposti a verifiche di controllo per accertarne il rispetto della legge. In fase di domanda di costruzione il rispetto dell’ORNI viene appurato sulla base di valutazioni di calcoli teorici delle immissioni, che vengono valutati nuovamente nelle fasi successive di implementazione dell’impianto. Dal momento in cui un progetto per un impianto di telefonia mobile beneficia di una licenza edilizia ed entra in servizio, viene infatti monitorato a più riprese e con strumenti diversi: Sistema di assicurazione della qualità / banca dati UFCOM Il sistema di assicurazione della qualità è attivo dall’1.1.2007 e si avvale della banca dati UFCOM, che è uno strumento che permette di raccogliere i principali parametri operativi (che rispecchiano i reali valori dell’impianto una volta in servizio) e di confrontarli con quelli autorizzati (ossia dichiarati dall’operatore in fase di domanda di costruzione). Questo controllo incrociato ha come obbiettivo di individuare eventuali anomalie o discrepanze che corrispondono ad un mancato rispetto della licenza edilizia. Il suddetto controllo avviene sistematicamente ed automaticamente ogni giorno e negli ultimi due anni ha rilevato poche anomalie riconducibili ad errori umani non intenzionali che sono stati corretti in brevi lassi di tempo.

MISURE SELETTIVE DI COLLAUDO

A determinate condizioni (dettate dalle raccomandazioni sull’esecuzione dell’ORNI) i servizi cantonali competenti hanno la facoltà di richiedere agli operatori una misura selettiva di collaudo, a conferma della bontà delle valutazioni effettuate in sede di domanda di costruzione. Il collaudo dell’impianto consiste nel rilevamento delle immissioni (RNI) al momento della misura e nella proiezione matematica del loro valore alla massima potenza autorizzata, qualora l’antenna non funzionasse già a pieno regime. In Ticino si fa ricorso a queste misure in modo regolare ed i valori rilevati sono consultabili sul sito www.ti.ch/oasi e presso le cancellerie comunali. Misure selettive di controllo Su mandato del Consiglio di Stato del Cantone Ticino, il laboratorio TTHF della SUPSI, accreditato dall’istituto svizzero di metrologia (METAS) per il rilevamento di controllo delle RNI generate da impianti GSM e UMTS, esegue a richiesta la verifica dei campi elettromagnetici generati dalle antenne di telefonia mobile (misure selettive) ubicate sul territorio cantonale. Similarmente alla misura di collaudo, anche quella di controllo consiste nel rilevamento delle immissioni (RNI) al momento della misura e nella proiezione matematica del loro valore alla massima potenza autorizzata, qualora l’antenna non funzionasse già a pieno regime ed i valori rilevati sono consultabili sul sito www.ti.ch/oasi e presso le cancellerie comunali.

Ultima modifica 13 febbraio 2018

Google Maps