• Stampa
  • a a a
  • Torna alla lista

Associazione amici dell'olivo

L'Associazione amici dell'olivo (AAO), associazione senza scopo di lucro e di pubblica utilità, si è costituita nell'aprile 2001 con la duplice finalità di reintrodurre l'olivo nella zona prealpina dei laghi nella Svizzera del sud, nella quale esisteva anticamente e dove le condizioni climatiche ne permettono la sopravvivenza, come pure di promuovere la conoscenza della pianta e dei suoi prodotti.

L'AAO si propone anche di diffondere la conoscenza della pianta dell'olivo attraverso corsi di formazione mirati, rivolti non solo a giardinieri, viticoltori e operatori dell'agricoltura, ma a tutti coloro che sono interessati e amanti dell'oro verde.

L'AAO, nell'ottobre 2004, ha inaugurato il sentiero dell'olivo per ciechi e ipovedenti, che collega gli ex comuni di Gandria e di Castagnola. Il progetto, promosso dal Fondo per il sito naturalistico e archeologico di Gandria (F.SNAG) in collaborazione con Unitas, Associazione ciechi e ipovedenti della Svizzera italiana, è stato realizzato grazie al contributo finanziario della Città di Lugano.

Ultima modifica 04 dicembre 2018

Google Maps