• Stampa
  • a a a
  • Torna alla lista

Federazione svizzera dei sordi

La Federazione svizzera dei sordi (SGB-FSS) nasce nel 1946 nella Svizzera tedesca, nel 1987 si aggiunge la regione romanda, mentre nel 2000 si completa con la creazione della regione di lingua italiana.

È un'organizzazione mantello di aiuto reciproco a livello svizzero. Obiettivi della Federazione sono la difesa dei diritti delle persone sorde e deboli d'udito, nonché la difesa delle pari opportunità in materia di informazione, formazione professionale e accesso alla cultura nella società, affinché sia migliorata la loro integrazione. Promuove parallelamente la lingua dei segni come lingua naturale di comunicazione tra i sordi. 

Le prestazioni

  • Promozione della lingua dei segni attraverso corsi aperti a tutte le persone interessate, che hanno contatto sul proprio posto di lavoro o in famiglia o nella scuola con le persone sorde
  • Campagne di sensibilizzazione della popolazione sul mondo dei sordi e sui bisogni della persona sorda
  • Attività di aggregazione dei bambini sordi e delle loro famiglie per favorire una crescita armoniosa del bambino colpito dalla sordità
  • L'integrazione dei giovani nel mondo del lavoro nella formazione
  • Corsi di formazione continua per le persone sorde. Attraverso questi corsi, tradotti nella lingua dei segni, i sordi acquisiscono competenze e conoscenze difficilmente accessibili senza la loro lingua naturale
  • Informazioni nella lingua dei segni su temi di attualità (elezioni, votazioni, novità legislative)
  • Collaborazione con le scuole universitarie professionali e le università per la formazione di interpeti nella lingua dei segni
  • I Segretariati nelle tre regioni sono luoghi di accoglienza per una consulenza mirata nella lingua dei segni, senza apertura di dossier
  • Partner della SSR per l'applicazione nuova Legge federale sulla radiotelevisione in particolare per l'ampliamento dei servizi di sottotitolazione e l’introduzione dell’informazione nella lingua dei segni
Ultima modifica 04 dicembre 2018

Google Maps