• Stampa
  • a a a

Biblioteca Salita dei Frati

GIORNI E ORARI DI APERTURA

  • me-ve 14:00-18:00 sa 9:00-12:00
  • Chiusa nei mesi mesi di luglio e agosto

 

La Biblioteca Salita dei Frati viene aperta al pubblico nel 1980 allo scopo di mettere a disposizione degli studiosi e dei lettori i ricchi fondi librari del Convento dei Cappuccini di Lugano. Ha sede in un edificio progettato dall'architetto Mario Botta vicino al Convento.

Dei 110’000 volumi e 400 periodici, la maggior parte proviene dal Convento, la cui Biblioteca si è andata costituendo nel XVI secolo e sviluppando dal XVIII. Sono particolarmente rilevanti le edizioni ticinesi (ne è stato pubblicato il Catalogo), i settori storia e storia locale, ascetica e predicazione (molti i testi utili allo studio della religiosità popolare), letteratura e retorica.

Negli ultimi anni si sono aggiunti altri fondi, donati o acquistati, e in particolare il cospicuo Fondo di Padre Giovanni Pozzi (10’000 libri e 4’400 estratti), che comprende, oltre a un buon lotto di autori secenteschi, alcuni dei quali rari, opere di metodologia letteraria, semiotica, iconologia, teoria del linguaggio mistico.

Alla Biblioteca è pure annesso un consistente Fondo di immaginette devozionali.

La Biblioteca fa parte del Sistema Bibliotecario Ticinese (www.sbt.ti.ch) e ne offre tutti i Servizi. artecipa al progetto e-rara.ch dove vengono messe a disposizione pubblicamente e gratuitamente le riproduzioni digitalizzate di edizioni dal XVI al XIX secolo.

La Biblioteca Salita dei Frati è gestita dall’omonima Associazione, che ne accresce costantemente il patrimonio bibliografico secondo criteri che le conferiscono una specifica fisionomia nel contesto bibliotecario della Svizzera italiana, acquisendo in particolare strumenti per lo studio del libro antico, opere di bibliografia e di biblioteconomia, opere sulla religiosità e sul francescanesimo.

In parallelo alla conservazione e agli acquisti delle pubblicazioni, l’Associazione organizza in Biblioteca un’attività culturale (conferenze, convegni, seminari) su tematiche di cultura religiosa (spiritualità, Bibbia, francescanesimo) bibliografica, filosofica, storica, letteraria e un’attività espositiva rivolta soprattutto al libro d’artista. Inoltre l’Associazione pubblica, dal 1981, di regola una volta all’anno, il periodico Fogli, dove tra l’altro, nella rubrica Rara et curiosa, si descrivono opere di particolare pregio e interesse bibliografico conservate nei Fondi della Biblioteca. Cura, infine, la pubblicazione di studi sui Fondi della Biblioteca e pubblica gli atti dei convegni organizzati.

Ultima modifica 20 novembre 2017

Google Maps