• Stampa
  • a a a

Nuoto d’aria. Di Anna Paola Cibin

5-9 settembre 2019 - Darsena-Parco Ciani di Lugano

Nuoto d’aria, 70 pesci “volanti” di grandi dimensioni, dalle livree luccicanti e dalle silhouette che ricordano la fusoliera degli aerei, sono realizzati con preziosi tessuti della storica azienda veneziana Rubelli. Creature sospese in un intreccio poetico di riferimenti che richiamano l’acqua, il volo, la specificità del contesto e della storia artistica veneziana.

L’opera comprende settanta “pesci” volanti di grandi dimensioni (circa un metro e quaranta ciascuno), realizzati con una serie di velluti e lampassi delle più recenti collezioni Rubelli. Questi saranno sospesi all’interno della Darsena attraverso l’installazione di 2 griglie (dimensioni 335 x 200 cm ciascuna, peso circa 10 kg ciascuna) ancorate con cavi d’acciaio. I pesci saranno sospesi con dei cavi di Nylon, peso circa 1,5kg ciascun pesce.

Nuoto d’aria, è un’installazione site-specific, realizzata nel 2014 per l’Aeroporto Internazionale di Venezia ed è stata poi successivamente esposta a Miniartextil (Como), al Museo del Legno di Riva1920 (Cantù), alla Maison de Arts et Métiers, Museo del tessuto (Parigi), al Central Museum of Textiles in Lodz (Polonia), alla 15° Triennale Internazionale dell’Arazzo Carrousel Du Louvre, Louvre Parigi. L’opera è stata inoltre pubblicata in numerose riviste di arte e design, tra cui Designboom.

Andrea Canepari, regista, autore di film e cortometraggi premiati a Festival internazionali, ne firma il video in stop motion che racconta passo passo, la realizzazione e l’installazione dell’opera all’aeroporto di Venezia.

Ultima modifica 04 settembre 2019

Google Maps