• Stampa
  • a a a

Aulos

5, 12 e 19 gosto 2018 - Parco Ciani

Un nome che richiama uno degli strumenti musicali aerofoni più usati nell’antica Grecia e che, dal 1998, designa una rassegna di musica da camera organizzata dall’Associazione Diffusione Cultura Musicale in collaborazione con la Divisione eventi e congressi.

 

EDIZIONE 2018

Quest’anno potremmo descrivere le proposte musicali con il titolo “Lo spirito popolare nella musica colta”.

Nell’accogliente ed elegante Parco Ciani il Duo composto dall’arpa di Francesca Tirale e la voce recitante di Edoardo Bruni ci introdurrà nelle atmosfere greche di Poesia, Mitologia e Musica; Le Metatropés per arpa sono sette composizioni musicali, scritte da Edoardo Bruni, ispirate alla lettura dei pochi frammenti di mitologia greca legati all’isola di Paxos - la storia di Poseidone e Anfitrite (Esiodo - Apollodoro) e l’enigmatico “il grande Pan è morto” (da Plutarco) - sulle quali composizioni la poetessa paxiota Eutuchìa Mastora ha scritto sette poesie in greco moderno.

Il Devecchi - Seminara Guitar Duo ci proporrà un programma che ha inizio nella meravigliosa Venezia di Vivaldi con la “Sonata V per violoncello e basso continuo” adattata all’organico chitarristico da Paolo Devecchi, con basso continuo ad hoc e la parte dello strumento ad arco affidata alla chitarra di Salvatore Seminara. Eccoci poi nella bella Napoli di Di Capua con “O sole mio”, l’Andalusia con le sue danze e canti, ricreati da Falla, le danze brasiliane di Villa-Lobos e l’indimenticabile “Azzurro” di Conte. Tutto questo a braccetto con le composizioni originali di Devecchi e Seminara.

Incanta la voce di Francesca Gerbasi che si unisce e a volte si confonde con la fisarmonica di Giancarlo Palena in questo programma che ci propone la bellezza e l’influsso che la musica folk e lo spirito popolare hanno avuto nella musica colta. Gusteremo le celebri canzoni napoletane di Galliano (detto il Mascagnino), le Canzoni popolari spagnole di Falla, l’Habanera di Bizet, la ninna nanna dello spagnolo Montsalvatge continuando con “May it be” - tratto dalla colonna sonora de “Il Signore degli Anelli” - della cantante e musicista irlandese Enya, senza tralasciare l’immancabile Piazzolla.

 

PROGRAMMA

Domenica 5 agosto ore 11:00
Poesia, Mitologia, Musica
Francesca Tirale - arpa
Edoardo Bruni - voce recitante
Musiche di Edoardo Bruni
Poesie di Eutuchìa Mastora
(traduzioni di Donatella Bruni)

Domenica 12 agosto ore 11:00
Devecchi - Seminara Guitar Duo
Paolo Devecchi - chitarra
Salvatore Seminara - chitarra

Domenica 19agosto ore 11:00
Fisarmonicanto
Francesca Gerbasi - voce
Giancarlo Palena - fisarmonica

Ultima modifica 31 luglio 2018

Google Maps