• Stampa
  • a a a

Prevenzione e Legge

 

LA LEGGE

Il legislatore cantonale per cercare di rendere più efficace la lotta a questo fenomeno, ha promosso la Legge sull’ordine pubblico (LOrP). La legge prevede la commissione di una multa da parte dell’Autorità comunale a chi pratica l’accattonaggio.

 

ATTIVITÀ DI PREVENZIONE DELLA CITTÀ

Tuttavia è fondamentale la prevenzione di tale fenomeno e per questa ragione la Polizia Città di Lugano già dall’aprile 2009 ha istituito uno speciale nucleo incaricato di monitorare e contrastare il fenomeno dell’accattonaggio e di tutto quanto legato all’illecito esercizio delle professioni ambulanti nella Città di Lugano.

Solo nel 2014 sono stati svolti 636 interventi nel cui ambito sono state controllate 781 persone. Nel 2015 gli interventi sono saliti a 1004 con ben 1168 persone controllate. Circa la metà degli stessi concernevano violazioni della Legge sull’ordine pubblico, mentre i restanti violazioni della Legge riguardavano il commercio ambulante.

 

IL DISAGIO NEL CUORE DI LUGANO

Attualmente la zona più colpita da questo tipo di attività è quella del centro Città (piazze, autosili, chiese). L’importante presenza di queste persone è fonte di disagio per i cittadini, che talvolta si tramuta in molestia a causa della loro insistenza. Non va inoltre dimenticato che nell’ambito dell’accattonaggio ci si trova spesso confrontati con un vero e proprio business organizzato, che trae forza dall’aumento dei flussi migratori verso i Paesi europei e quindi anche la Svizzera.

A titolo d’esempio può essere menzionato come un questuante possa incassare sino a CHF 200.- al giorno, cifre queste che rendono l’attività un proficuo affare per organizzazioni criminali.

Ultima modifica 25 gennaio 2018

Google Maps