• Stampa
  • a a a

Norme e leggi sull'uso del telefono cellulare alla guida

I conducenti devono poter prestare la massima concentrazione alla circolazione, dimostrando così di poter padroneggiare costantemente il veicolo, nel rispetto dei loro doveri di prudenza (art. 31 cpv. 1 Legge federale sulla circolazione stradale). In caso contrario, uso o meno del dispositivo mani libere, si rischia una condanna per infrazione alle norme della circolazione stradale (art. 90 Legge federale sulla circolazione stradale).

L’Ordinanza sulle norme della circolazione stradale sancisce quest’obbligo nell’art. 3 cpv. 1, con la seguente formulazione:
"Il conducente deve rivolgere la sua attenzione alla strada e alla circolazione. Egli non deve compiere movimenti che impediscono la manovra sicura del veicolo. Inoltre la sua attenzione non deve essere distratta in particolare né da apparecchi riproduttori del suono né da sistemi di comunicazione o di informazione".

L’Allegato 1 n. 311 dell’Ordinanza concernente le multe disciplinari prevede come, per l’impiego durante la guida, di un telefono senza dispositivo viva voce, il conducente incorra in una multa disciplinare di CHF 100.-. In questo caso le contravvenzioni seguono la procedura semplificata.

Per contro, le contravvenzioni intimate per l'uso di entrambi gli auricolari delle cuffie del telefonino mentre ci si trova alla guida, seguono la procedura ordinaria, il che significa che l'importo è stabilito dall'Ufficio Giuridico della Sezione della Circolazione di Camorino.

Inoltre, va ricordato che se in un incidente causato dall'uso di un telefono durante la guida, si verificano anche lesioni corporali (infortuni) o danni alla salute, l'assicurazione contro gli infortuni può prevedere delle riduzioni delle prestazioni e meglio laddove si concretizzi un caso di colpa grave (Art. 37 cpv. 2 Legge federale sull’assicurazione contro gli infortuni).

Anche l’atto di scrivere un SMS durante la guida è già stato giudicato dal Tribunale federale, come infrazione grave alle norme della circolazione stradale, e quindi punibile, ai sensi dell’art. 90 cpv. 2 Legge federale sulla circolazione stradale, con una pena detentiva sino a tre anni o una pena pecuniaria (sentenza 6B_666/2009, dell'anno 2009).

Ultima modifica 25 gennaio 2018

Google Maps