• Stampa
  • a a a
  • Torna alla lista

Una settimana di musica, teatro e danza con il Focus America

Una settimana di musica, teatro e danza con il Focus America: il pianista Alfonso Alberti è il protagonista di un concerto commentato in cui accompagnerà il pubblico alla scoperta degli universi sonori di John Cage, Philip Glass e Nico Muhly; Jackie di Alan Alpenfelt debutta al LAC in prima assoluta; Stephen Petronio Company sarà a Lugano con un programma di quattro coreografie

Il prossimo appuntamento del Focus America è un concerto di LuganoMusica, pensato come contrappunto ai cinque spettacoli di danza americana proposti da LuganoInScena.

Lunedì 11 marzo alle ore 20:30 in Teatrostudio il pianista Alfonso Alberti terrà un concerto commentato in cui introdurrà ciascun brano prima di eseguirlo. Un concerto in cui eseguirà alcuni brani composti da tre musicisti americani appartenenti a generazioni diverse: John Cage (1912-1992), Philip Glass (1937) e Nico Muhly (1981). Mysterious Adventure e Ophelia di Cage furono da lui scritti esplicitamente per la danza, cogliendo una suggestione da Dance me della compagnia Les Ballets Jazz de Montréal Alberti ha deciso di legare i diversi brani al tema comune della metamorfosi: dal Libro dei cambiamenti che ispira Music of Change di Cage alla voce “trasformata” del pianoforte preparato, per chiudere con le metamorfosi a volte impercettibili, a volte brutali di Mad Rush di Glass. Qui la stessa musica si manifesta dapprima in forma calma e disincarnata, successivamente esplodendo e assumendo i contorni mobilissimi del fuoco.

Martedì 12 marzo alle ore 20:30 (con replica mercoledì 13 alla stessa ora) il regista ticinese Alan Alpenfelt, porta in scena al LAC il suo nuovo lavoro, incentrato sulla figura di Jackie Kennedy, first lady la cui fama è ormai leggenda, donna la cui immagine è un’icona senza tempo, personaggio a cui la letteratura e il cinema hanno reso innumerevoli omaggi. Alpenfelt deriva l’ispirazione da Jackie, ultimo testo di una tetralogia che Elfriede Jelinek, autrice austriaca premio Nobel per la Letteratura nel 2004, dedica ai miti femminili e lo fa per indagare i misteri della dialettica tra oppressore e oppresso. Jackie, che si avvale della collaborazione drammaturgica di Francesca Garolla, è un lavoro corale che vede in scena un cast tutto al femminile composto da quattro attrici e due musiciste.

Domenica 17 marzo alle ore 20:30 Stephen Petronio Company, una della compagnie più prestigiose ed acclamate della danza contemporanea americana, presenterà quattro straordinarie coreografie: tre create dal fondatore e mentore della compagnia e una da Steve Paxton, padre della contact improvisation. Nella coreografia di Paxton Excerpt from Goldberg Variations, frutto di un lavoro coreografico durato sei anni, ispirato all’incisione discografica di Glenn Gould del 1982, Nicholas Sciscione dà vita a un assolo singolare e seducente. Untitled Touch è un mix di impulsi decisi e movimenti agili, in cui i danzatori si muovono accompagnati dalle musiche del gruppo post-rock statunitense Son Lux. Bud Suite creata da Petronio sulle note di una canzone d’amore di Rufus Wainwright interprete dalla voce baritonale e poetica, si incentra sui temi del desiderio e della nostalgia. Hardness 10, su musiche di Nico Muhly, è una riflessione sulla natura del diamante, pietra dura, compatta, capace di trasformarsi in oggetto brillante e trasparente.

 

INFORMAZIONI

Biglietteria LAC
Piazza Bernardino Luini 6
6901 Lugano
telefono: +41 58 866 42 22
web: www.luganoinscena.ch
email: info@luganoinscena.ch

Orari d’apertura
ma–do: 10:00–18:00

Ultima modifica 04 marzo 2019

Google Maps