• Stampa
  • a a a
  • Torna alla lista

La Scienza a regola d'Arte. Thomas Struth e James Beacham in conversazione, giovedì 18 ottobre

Protagonisti della conversazione saranno Thomas Struth, uno dei massimi esponenti della fotografia contemporanea, e James Beacham, fisico delle particelle dell’esperimento ATLAS al CERN. A moderare l’incontro il direttore del Museo, Tobia Bezzola

Che effetto ha l’arte su uno scienziato come James Beacham e, dal lato opposto, quale ruolo può avere la scienza nell’attività di un artista come Thomas Struth? A partire da queste domande, James Beacham e Thomas Struth converseranno sul rapporto tra arte e scienza in occasione dell’incontro della rassegna La Scienza a regola d’Arte, organizzato dal Museo d’arte della Svizzera italiana e dalla Fondazione IBSA per la ricerca scientifica giovedì 18 ottobre alle ore 18:15 presso il LAC.

Arte e scienza sono due ambiti apparentemente lontani, ma in realtà vicinissimi. Thomas Struth, per esempio, negli ultimi dieci anni ha girato il mondo alla ricerca di strutture d’ingegneria all’avanguardia, e di laboratori scientifici: luoghi come il Kennedy Space Center di Cape Canaveral, o l’Istituto Max Planck di Fisica del plasma a Greifswald, nel nord della Germania, che sono diventati per lui una fonte di ispirazione (grovigli di cavi, geometrie misteriose, colori accesi, superfici lucidissime…). “Per me sono paesaggi del cervello moderno”, dice. Dal canto suo, Beacham si è formato come cineasta, prima di diventare un fisico, e collabora regolarmente con artisti. Nel 2015 ha lanciato Ex/Noise/CERN, un progetto che esplora le connessioni tra fisica delle particelle, musica e film sperimentali.

Già nel 2017, alla Washington University di St. Louis, Thomas Struth e James Beacham hanno avuto modo di confrontarsi su come scienza e tecnologia influenzino la creatività e il modo in cui gli uomini rispondano all’arte. La conversazione organizzata dal MASI e dalla Fondazione IBSA offrirà l’occasione ai due ospiti per proseguire e approfondire questa e nuove riflessioni suggerite anche dal direttore del MASI Tobia Bezzola, che modererà l’incontro.

Ultima modifica 11 ottobre 2018

Google Maps