• Stampa
  • a a a
  • Torna alla lista

La Scienza a regola d'Arte. Andrea Galvani e James Beacham in conversazione, LAC, martedì 04 giugno ore 18:15

Arte e scienza si (ri)incontrano al MASI. L’artista Andrea Galvani e il fisico James Beacham sono i protagonisti della quinta conversazione del ciclo La Scienza a regola d’Arte che avrà luogo martedì 4 giugno. Nato dalla collaborazione tra il Museo d’arte della Svizzera italiana e la Fondazione IBSA per la ricerca scientifica, il ciclo fa dialogare creatività e ricerca scientifica con l’obiettivo di creare un confronto continuo tra le due discipline

Informazioni
Martedì 4 giugno 2019
Ore 18:15
LAC Lugano, Hall
Evento gratuito
Posti a sedere limitati
La conversazione si terrà in inglese. Sarà disponibile una traduzione simultanea.

Dopo la fortunata conversazione tenutasi lo scorso autunno con Thomas Struth, uno dei massimi esponenti della fotografia contemporanea, il fisico delle particelle James Beacham torna a parlare della relazione tra scienza, tecnologia e arte, e lo fa con Andrea Galvani, tra gli artisti italiani della sua generazione più conosciuti in ambito internazionale. Introduce l’incontro Elisa Volenterio, ideatrice e project Manager Frequenze.

Prima di dedicarsi alla fisica, James Beacham ha studiato per diventare film-maker; Andrea Galvani è cresciuto in un ambiente famigliare in cui la scienza, la sperimentazione, ma anche una particolare sensibilità per l’arte e la musica erano linguaggi quotidiani. Oggi, nei loro rispettivi ambiti di ricerca, si interrogano sulle questioni più importanti del nostro tempo, ossia su questioni impercettibili: la materia oscura, il bosone di Higgs, le onde gravitazionali, ma anche il cambiamento climatico, sono fenomeni che non possono essere sperimentati direttamente dall'uomo, ma possono essere osservati indirettamente, attraverso strutture e orizzonti scientifici, artistici, filosofici, psicologici, emozionali, sociali e politici. Districare queste reti interconnesse in una società sempre più tecnologicamente avanzata richiede ingegno e il rispetto dei principi dell’esistenza.

Ultima modifica 29 maggio 2019

Google Maps