• Stampa
  • a a a
  • Torna alla lista

La rassegna HOME presenta "Una Emilie Kempin-Spyri, tutte Emilie", 16 e 17 aprile, Teatro Foce

Spettacoli della stagione teatrale 2018/19

UNA EMILIE KEMPIN-SPYRI,
TUTTE EMILIE

  • martedì 16 aprile, ore 20:30
  • mercoledì 17 aprile, ore 20:30

Teatro Foce

SUPERGIÙ TEATRO

  • Di e regia: Sara Flaadt Camponovo
  • Con: Lucia Donadio, Jasmin Mattei, Camilla Parini, Margherita Saltamacchia, Laura Zeolla, Margherita Coldesina, Roberta Fossile
  • Sound designer: Lara Persia
  • Visual designer: Anna Spacio
  • Con il sostegno di: Università di Ginevra, Faculté des sciences de la société, Ernst Göhner Stiftung, FAFTplus, CH2021
  • Spettacolo-studio in italiano, francese e tedesco
  • Per un pubblico adulto

Si parla di femminismo, di diritti civici e politici, del mondo degli uomini, della fine del 1800 in Svizzera e della sottile linea percettiva che se sorpassata associava emancipazione a diversità e malattia.

Uno spettacolo-studio per dare voce a quello che gli studi sul genere riportano con ricerche, teorie e statistiche. Partiremo da un caso singolare per vivere con la protagonista quello che molte donne sono state e sono chiamate a vivere. È la storia di Emilie Kempin-Spyri. Dalla Svizzera agli Stati Uniti e poi di nuovo in Svizzera. Un viaggio nel viaggio da vivere in 1h30 di sensazioni che portano lo spettatore dal XIX al XXI secolo in un costante e illimitato andare per tornare.

 

PREZZI

  • Intero: CHF 20.-
    con Lugano Card e Lugano Card City: CHF 15.-
     
  • AVS/AI: CHF 15.-
    con Lugano Card e Lugano Card City: CHF 10.-
     
  • Giovani (<26 anni): CHF 10.-
    con Lugano Card e Lugano Card City: CHF 7.-

Prevendite online

 

INFORMAZIONI

Sportello Foce

Via Foce 1, 6900 Lugano
telefono: +41 58 866 48 00
email: sportello.foce@lugano.ch
Lunedì, mercoledì, venerdì: 08:00 – 12:00 / 13:30 – 17:30
Martedì, giovedì: 08:00 – 18:30
Sabato, domenica: 13:30 – 18:30
La sera dello spettacolo le casse aprono un’ora prima dell’inizio.

Ultima modifica 15 aprile 2019

Google Maps