• Stampa
  • a a a
  • Torna alla lista

Lugano fra i vincitori del premio Comune innovativo 2014

Nel corso della Giornata del Comune 2014 tenutasi giovedì 20 novembre 2014 presso Edilespo a Lugano, sono stati proclamati i vincitori dell’edizione 2014 del premio Comune Innovativo, promosso dal Centro di Formazione degli Enti locali del DECS, dalla Sezione degli Enti locali del DI e dall’Ordine degli Ingegneri e degli Architetti del Cantone Ticino (OTIA)

Per l’area “Innovazione nella gestione interna dell’Ente”, il progetto vincitore è:

Riorganizzazione dei servizi ai cittadini attraverso enti autonomi di diritto comunale
promosso dal Comune di Bellinzona

Motivazione
Con l’introduzione nella LOC della fattispecie degli “Enti autonomi di diritto comunale”, i Comuni hanno la possibilità di assicurare maggiori margini di autonomia operativa alle strutture organizzative incaricate di gestire alcuni servizi specifici pur mantenendo poteri di indirizzo e controllo democratico su di esse. Bellinzona ha deciso di adottare questa soluzione per la gestione del Teatro Sociale da un lato e delle infrastrutture sportive dall’altro.

I rapporti tra il Comune ed i due nuovi enti sono regolati annualmente o triennalmente tramite mandato di prestazione e budget globale. In questo modo, si riscontrano due vantaggi principali: da un lato, la maggiore autonomia gestionale permette di affrontare in maniera più dinamica e (potenzialmente) efficace la complessità operativa degli specifici ambiti di attività in cui i due enti operano; dall’altro, il mandato di prestazione ed il budget globale consentono una più chiara definizione degli obiettivi da perseguire e delle dotazioni finanziarie disponibili, rendendo più trasparente la programmazione e il resoconto della gestione sia verso gli organi comunali (Municipio e Consiglio comunale), sia verso i cittadini.

Per l’area “Innovazione nell’azione esterna dell’Ente” il progetto vincitore è:
Nuovo piano di comunicazione elettorale
promosso dal Comune di Lugano

Motivazione
Nell’ambito del piano sono state sviluppate iniziative volte a favorire l’accessibilità al voto per cittadini ciechi, ipovedenti e sordi. In particolare, sono stati sviluppati file multimediali (video e audio), disponibili sul sito della città, che presentano le istruzioni di voto in maniera facilmente fruibile anche da parte di persone con diverse abilità.

Si ritiene questa iniziativa meritevole perché segnala un campo di innovazione che potrebbe essere ulteriormente approfondito da parte dei Comuni e delle Istituzioni in genere. Esso dimostra lo sforzo di andare oltre la semplice applicazione di procedure corrette nello svolgimento delle votazioni e delle elezioni per perseguire il pieno e sostanziale esercizio dei diritti democratici da parte di tutti, in autonomia e nel pieno rispetto della dignità umana.

Menzione OTIA
L’Ordine degli Ingegneri e Architetti del Cantone Ticino ha inoltre deciso di dare una menzione a un socio OTIA che abbia contribuito a sostenere un progetto candidato al Premio Comune innovativo risultato particolarmente qualificato.

La menzione è stata attribuita all’ing. Kim Bernasconi per il progetto:

"Acquisto collettivo di pannelli fotovoltaici a livello intercomunale
promosso dai Comuni di Breggia, Castel San Pietro, Morbio Inferiore e Vacallo.

Nell’edizione 2014 del premio sono stati candidati 18 progetti di innovazione, tutti raccolti in una pubblicazione in corso di distribuzione (e richiedibile al CFEL). I comuni che hanno sottoposto almeno una candidatura sono:
Bellinzona, Blenio, Breggia, Castel San Pietro, Morbio Inferiore, Vacallo, Cadenazzo, Camorino,
Canobbio, Capriasca, Cevio, Faido, Gambarogno, Lugano e Monteceneri.

I vincitori del premio ricevono, oltre a 5.000 CHF da utilizzare in iniziative di promozione del proprio operato innovativo, anche una targa di riconoscimento. Inoltre potranno utilizzare il logo di “Comune innovativo 2014” sui propri strumenti di comunicazione, sulla carta intestata, sulle pagine internet, su manifesti ed in ogni forma ritenuta idonea per informare rispetto all’ottenimento del premio. Il logo rappresenta la prova dell’impegno dimostrato dall’Ente nel migliorare continuamente le proprie modalità di funzionamento e di risposta ai bisogni dei cittadini.

Per ulteriori informazioni rivolgersi a:

Ultima modifica 07 aprile 2015