• Stampa
  • a a a
  • Torna alla lista

Seminario per la condotta della polizia di prossimità

Dal 23 al 24 novembre scorso, la Polizia Città di Lugano ha organizzato, a Cademario, un seminario di due giorni diretto dal suo Comandante, Avv. Roberto Torrente, dedicato alla formazione superiore dei comandanti e degli ufficiali delle polizie comunali strutturate della Regione III, nell’ambito della conduzione della polizia di prossimità e della risoluzione efficace e duratura dei problemi legati alla sicurezza sia oggettiva, sia soggettiva.

Il seminario, oltre che contribuire a migliorare le reciproche sinergie a livello regionale, ha permesso lo sviluppo delle conoscenze e delle competenze dei quadri superiori nell’ambito delle nuove strategie di polizia, in particolare sul piano della prevenzione.

Durante la prima giornata, grazie alla preziosa collaborazione del Prof. Dr. Stefano Caneppele dell’Ecole des sciences criminelles dell’Università di Losanna, sono state tematizzate le strategie di polizia per la prevenzione e la gestione della criminalità e del sentimento d'insicurezza, sviluppatesi dagli anni ’70 ad oggi, con particolare riferimento a quelle che hanno dimostrato un alto grado di efficacia e legate alle teorie della criminologia ambientale.

Durante la seconda giornata, i Comandanti e gli ufficiali, sotto la guida del Iten Wladimiro Castelli della Polizia Città di Lugano, ufficiale di coordinamento regionale e membro del gruppo di lavoro dell’Istituto svizzero di polizia per la revisione del manuale “Polizia di prossimità”, hanno invece potuto approfondire e mettere in pratica, anche attraverso diversi esercizi pratici, le linee guida per la conduzione efficace delle polizie comunali, nell’ottica della prevenzione e della risoluzione durevole dei problemi.

Durante la stessa giornata, grazie al contributo del sgtm Giorgio Carrara, coordinatore del servizio Violenza domestica della Polizia Cantonale, è stato affrontato anche l'importante e sensibile tema della violenza domestica, nel cui ambito le polizie comunali possono e devono sviluppare una nuova modalità di approccio che, in maniera condivisa con i partner istituzionali coinvolti (polizia cantonale, servi sociali, ecc.), sia maggiormente orientata ad un'attività di prevenzione basata sui casi effettivi.

Foto di gruppo dei partecipanti al seminario con i relativi nominativi (da sinistra a destra):

  • aiut Fabrizio PONTI, Comandante Polizia Malcantone Ovest
  • cap Nicola PORETTI, Comandante Polizia Ceresio Nord
  • Iten Wladimiro CASTELLI, Ufficiale Polizia Città di Lugano, relatore
  • ten Fabio DEVITTORI, Ufficiale Polizia Città di Lugano
  • Prof. Dr. Stefano CANEPPELE, Ecole des sciences criminelles, Université de Lausanne, relatore
  • ten Dimitri BOSSALINI, Comandante della Polizia del Vedeggio
  • avv. Roberto TORRENTE, Comandante della Polizia Città di Lugano
  • Iten Mauro MAGGIULLI, Ufficiale della Polizia Città di Lugano
  • cap Franco MACCHI, Vicecomandante della Polizia Città di Lugano
  • ten Marco URBANI, Comandante della Polizia Collina d'Oro
  • sgtm Giorgio CARRARA, Coordinatore del servizio Violenza domestica della Polizia cantonale, relatore
  • aiut Andrea GAVAZZINI, Caposervizio della Polizia dei quartieri, Polizia Città di Lugano
  • aiut Daniele BAIER, Comandante della Polizia Torre di Redde
Ultima modifica 29 novembre 2016

Google Maps