La Città ha introdotto negli scorsi mesi diverse misure a sostegno dei commerci e degli esercizi del centro città. Ulteriori CHF 150'000.- sono stati stanziati in favore degli esercizi pubblici situati nelle aree decentrate.

La nuova misura prevede un contributo fino a un massimo di CHF 500.-, erogato a titolo di rimborso, per gli interventi di rinnovo, miglioria e promozione.

La richiesta può essere compilata online oppure inviata tramite un formulario cartaceo.

Esercizi pubblici interessati dalla misura

Gli esercizi pubblici interessati dalla misura sono tutti quelli situati a Lugano a eccezione delle attività ubicate in Piazza della Riforma e all'interno della zona delimitata dalle seguenti strade: Riva Caccia, via Adamini, via Maraini, via San Gottardo, via Pelli, via Ginevra, via Balestra, via Maggio, via Vicari, via Pico, via Riviera, via San Giorgio, strada di Gandria fino al confine di Stato, zona rivierasca Cantine Caprino e Gandria. Questi esercizi - corrispondenti alle zone A1 e A2 ai sensi dell'Ordinanza municipale del 15 novembre 2006 concernente le tasse per l'uso dell'area pubblica – hanno infatti già potuto beneficiare delle misure attivate nei mesi scorsi dal Municipio.

Le attività che possono beneficiare della nuova misura sono gli esercizi pubblici in genere, compresi affittacamere, alberghi, garni, bar, birrerie, buffet, caffè, circoli, club, grill, grotti, locali notturni, locande, mense, mense con alloggio, mescite, ostelli, osterie, pub, ristoranti, snack bar, take-away, tea room e trattorie.

Interventi che beneficiano di un contributo

Il rimborso vuole essere un contributo a sostegno di interventi di rinnovo, miglioramenti e attività promozionali, tra i quali

  • ammodernamento del mobilio o del bancone
  • rinnovo del locale, impianto elettrico, sanitari, cucina
  • rinnovo del tovagliato o della stoviglieria professionale
  • sostituzione di tende interne o da sole
  • acquisto di strumenti per il pagamento digitale, ad esempio POS (point of sale), SumUp o simili
  • marketing promozionale di eventi o serate a tema (volantini, affissioni, canali digitali, ecc.)
  • acquisto o rinnovo di allestimenti e decorazioni

Non rientrano, invece, partecipazioni ai costi d'affitto, stipendi e contributi sociali del personale, rinnovo e approvvigionamento alimentare, bibite ed alcolici, assicurazioni, fatture di acqua, gas o elettricità, bolli e imposte.

Modalità di rimborso e condizioni

Il rimborso avviene a fronte di una spesa comprovabile per beni o servizi forniti da aziende e indipendenti con sede legale nel Comune di Lugano.

Il rimborso può essere richiesto per spese avvenute a partire dal 14 marzo scorso fino al 30 novembre 2020.

Per erogare il rimborso, viene verificato che il richiedente sia in regola con i pagamenti in favore dell'Amministrazione comunale (tasse, imposte, tributi pubblici, multe, ecc.).

Contatti

Città di Lugano
Sviluppo economico

Piazza della Riforma 1
6900 Lugano
t. +41 58 866 71 09
economia@lugano.ch