• Stampa
  • a a a

Tre regole d'oro per le giornate di canicola

Come proteggersi dalle ondate di caldo: raccomandazioni per le persone anziane e bisognose d’assistenza

Il periodo di sorveglianza sanitaria inizia il 1° giugno e termina il 15 settembre.

Le ondate di caldo possono ripercuotersi sulla salute pregiudicando l’integrità fisica e mentale dei soggetti colpiti. Gli anziani, i malati (cronici), i bambini piccoli e le donne incinte sono particolarmente esposti a questo rischio. Sono soprattutto le persone anziane a necessitare di assistenza: tutti dobbiamo preoccuparci della loro salute durante le giornate molto calde. Gli anziani che vivono da soli e le persone che necessitano di assistenza meritano tutta la nostra attenzione.

1. Evitare sforzi fisici

  • Durante le ore più calde della giornata ridurre al minimo l’attività fisica e prediligere luoghi ombreggiati.

2. Ripararsi dal caldo e rinfrescarsi

  • Tenere chiuse le finestre durante il giorno e proteggere gli ambienti dal sole (chiudere tende e imposte)
  • Areare nelle ore notturne
  • Indossare indumenti leggeri
  • Rinfrescarsi con docce fredde, applicare dei panni freddi sulla fronte e sul collo e degli impacchi freddi sui piedi e sui polsi

3. Bere molto e mangiare leggero

  • Bere bevande fresche a intervalli regolari (almeno 1,5 litri al giorno), anche se non si ha sete
  • Consumare cibi freddi e rinfrescanti: frutta, verdura, insalate e latticini
  • Assicurarsi di assumere sale in quantità sufficiente

 

POSSIBILI SINTOMI DI STRESS DA CALORE

  • Spossatezza
  • Disorientamento
  • Capogiri
  • Mal di testa
  • Crampi muscolari
  • Bocca asciutta
  • Nausea
  • Vomito
  • Diarrea

 

INTERVENIRE IMMEDIATAMENTE

  • Bere molto
  • Rinfrescare il corpo
  • Rivolgersi al proprio medico

Campagna di prevenzione sanitaria in caso di canicola gestita in collaborazione con l'Ufficio federale della sanità pubblica e con il Dipartimento cantonale della sanità e della socialità.

Ultima modifica 21 giugno 2018