Contesto

Nel 2017, in Svizzera, i furti con scasso e con introduzione clandestina sono stati pari a 4,9 ogni 1000 abitanti, ovvero 113 furti al giorno. In Ticino, la frequenza di questo reato è stata di 3,1 casi ogni 1000 abitanti, per un totale di 1'112 casi registrati (più di 21 a settimana).

Nella regione del Luganese, sempre nello stesso anno, con 485 furti registrati, la frequenza è stata di 3,3 furti con scasso ogni 1000 abitanti. Rispetto agli anni precedenti, il fenomeno è dunque significativamente regredito. Sul territorio cantonale, rispetto al 2016, la regressione è stata del 29%, mentre su quello dell'insieme dei comuni della Regione di polizia comunale 3 del Luganese, la regressione è stata ben maggiore, con il 39% in meno di reati.

Questo dato è certamente confortante, anche alla luce degli sforzi preventivi profusi dalle polizie comunali nel luganese negli ultimi anni, in particolare con la promozione capillare dei consigli preventivi della Prevenzione svizzera della criminalità. In ogni caso, non occorre abbassare la guardia in quanto il furto con scasso resta uno dei reati più frequenti, oltre che uno dei più sensibili per le conseguenze psicologiche per chi ha visto violata la propria sfera intima nella propria casa e, con l'arrivo dell'estate, potrebbero aumentare le possibilità di furto vista l'assenza prolungata di molti cittadini.

La campagna

Per prevenire il fenomeno dei furti con scasso, i corpi di polizia della Regione 3 del luganese lanciano la campagna di prevenzione regionale denominata "PREVEDERE".

La campagna di prevenzione rinnova, in pratica, l'informazione capillare lanciata un anno fa in tutte le economie domestiche del Luganese e mira a ridurre ancora di più la frequenza di tale tipo di reato, grazie all'aumento dell'autoprotezione delle potenziali vittime.

Per riuscirci, è importate prevedere e limitare le possibilità d’azione dei ladri, soprattutto con l'adozione, da parte delle potenziali vittime, dei 7 consigli ufficiali della Prevenzione svizzera della criminalità (PSC) contro i furti con scasso.

È una campagna della durata di tre giorni, con attività di prevenzione e di sensibilizzazione che toccano tutti i comuni del luganese.

La campagna si svolge, in concreto:

  • con posti d'incontro itineranti di tre ore circa, o il mattino, o il pomeriggio, gestiti dagli agenti di polizia comunale nei vari comuni e quartieri, secondo un'agenda prefissata
  • con un posto d'incontro permanente in Piazza Dante gestito dalla Polizia città di Lugano, sull'arco dei tre giorni
  • con l'informazione pubblica grazie ai media, ai siti internet comunali ed alle affissioni agli albi comunali dei 7 consigli ufficiali della PSC contro i furti con scasso.

Ai posti d'incontro sono ricordati e promossi i 7 consigli ufficiali della PSC contro i furti con scasso.

I cittadini sono così aggiornati sulla situazione locale e possono completare l'informazione anche con richieste più mirate agli agenti in relazione alla propria situazione.

Sì. La prevenzione più efficace contro i furti con scasso è quella operata dal cittadino che protegge al meglio la propria casa durante la propria assenza. Per questo, l'attuazione dei 7 consigli ufficiali della PSC contro i furti con scasso è di fondamentale importanza.

La collaborazione attiva dei cittadini contribuisce, inoltre, in modo preponderante, all'efficacia dell'azione di polizia. I fatti mostrano che la polizia arresta gli autori di reato spesso grazie alla collaborazione dei cittadini. L'invito è pertanto quello di chiamare sempre e subito la polizia, per segnalare un furto in corso o per segnalare delle persone sospette.

3 giorni di campagna

8 corpi di polizia comunale regionale ingaggiati

Oltre 60 agenti di polizia ingaggiati con la campagna

oltre 300 ore di servizio dispensate per le attività d'informazione sul territorio.

Oltre 90 posti d'incontro tenuti nei comuni e nei quartieri del Luganese, in cui gli agenti delle polizie comunali hanno:

  • distribuito 4'190 flyer con i 7 consigli ufficiali della PSC contro i furti con scasso e altrettanti prospetti per l'approfondimento
  • parlato con 3'482 persone
  • fissato 26 appuntamenti per consulenze direttamente al domicilio dei cittadini che ne avevano fatto richiesta

Solo a Lugano 293 cittadini hanno partecipato volontariamente ad un breve sondaggio anonimo. Con esso, emerge in particolare che, tra gli interpellati:

  • circa 1/3 delle abitazioni non è dotato di adeguati sistemi di allarme; l'invito è quello di valutare bene la propria situazione e di rivolgersi ad esperti per ridurre notevolmente il rischio d'effrazione usando dei semplici mezzi
  • quasi la totalità delle persone interrogate intrattiene ottimi rapporti con il vicinato; per cui, il suggerimento è quello di approfittare di tale favorevole situazione per tenere vicendevolmente sotto controllo l'abitazione dei propri vicini e per segnalare alla polizia ogni situazione strana o eventuali movimenti sospetti in caso di assenza per vacanze
  • quasi la loro totalità ritiene che la campagna sia stata utile
Contatti

Città di Lugano
Polizia

Via Beltramina 20b
6900 Lugano
t. +41 58 866 81 11
polizia@lugano.ch