Le dieci maggiori città della Svizzera - Basilea, Berna, Bienne, Ginevra, Losanna, Lucerna, San Gallo, Winterthur, Zurigo e Lugano - hanno deciso di promuovere insieme una candidatura per la prossima esposizione nazionale, prevista nel 2028. L’iniziativa proposta dalle dieci città è stata battezzata NEXPO - la nuova Expo. L'idea è nata nel 2016 e nel 2018 le dieci città hanno fondato l'omonima asso­ciazione.

Oltre alle città fondatrici, fanno parte dell'associazione anche le città di Aarau, Coira, Friburgo, La Chaux-de-Fonds, Neuchâtel, Sciaffusa e Uster.

A differenza delle precedenti esposizioni nazionali, NEXPO non intende concentrarsi in un'area delimitata e definita, ma vuole unire città e campagna, centro e periferia, attraverso le varie regioni linguistiche della Svizzera, assumendo una forma completamente inedita e innovativa, presentandosi così a un ampio pubblico. Inoltre non verranno realizzati nuovi edifici temporanei, ma si utilizzeranno degli spazi già esistenti.

Il consiglio direttivo dell'associazione NEXPO che è stata costituita per preparare la candidatura è presieduta dalla Sindaca di Zurigo Corine Mauch, mentre la vicepresidenza è stata affidata ai Sindaci di Lugano, Berna e Ginevra.

Dal marzo 2021 l'associazione è guidata a livello operativo da una direzione artistica, affidata a Fredi Fischli e Niels Olsen, mentre Christina Hanke ha assunto la direzione commerciale.

Il percorso fino al 2028

Le dieci città sono convinte che un'esposizione nazionale che abbracci tutto il paese abbia un grande potenziale. La fase di lancio, in cui il concetto è stato perfezionato ed è stata definita la struttura organizzativa, si è conclusa nel 2020. Nella fase attuale di consolidamento (2020-2022), è in corso un processo ludico-partecipativo con cui NEXPO sta cercando progetti per stimolare la discussione sul senso comune della nazione. I progetti NEXPO potranno spaziare da iniziative locali a grandi progetti faro. Alla fine di questa fase, la Confederazione deciderà se NEXPO potrà effettivamente diventare la nuova esposizione nazionale. In caso di successo, dal 2023 al 2027 è prevista la fase di preparazione e allestimento di NEXPO, che culminerà nel 2028 o 2029 con la realizzazione finale del progetto.

Tra le iniziative che rientrano nella strategia di consolidamento c'è il sondaggio online Nexplorer.ch, grazie al quale la popolazione svizzera contribuirà con le proprie risposte a delineare i temi che caratterizzeranno la prossima esposizione nazionale. I risultati del sondaggio verranno trasferiti in nuove carte valoriali della Svizzera che illustreranno il principio del senso civico e dei valori condivisi.

Nexplorer Tour ha fatto tappa a Lugano

Il Sindaco Marco Borradori, la Municipale Cristina Zanini Barzaghi e il responsabile del Nexplorer Tour Juri Steiner

Nell'estate 2020 il Nexplorer Tour è arrivato in Piazza della Riforma a Lugano, una delle tappe tra le città aderenti a NEXPO. Accolti dal Sindaco Marco Borradori e dalla Municipale Cristina Zanini Barzaghi, i promotori hanno raccolto le prime opinioni di alcuni cittadini luganesi sui valori e sull'identità nazionale.

Contatti

Città di Lugano
Comunicazione e relazioni istituzionali

Ufficio stampa e PR
Piazza della Riforma 1
6900 Lugano
t. +41 58 866 70 88
pr@lugano.ch