La Divisione Socialità risponde ai bisogni sociosanitari, socioeducativi e sociali della popolazione anziana non più autosufficiente, dei giovani e della prima infanzia promuovendo l'accompagnamento, l'intervento e l'aiuto sociale. Offre inoltre una rete di servizi e strutture il cui obiettivo è soddisfare le necessità dei cittadini offrendo consulenza e accoglienza in ambito sociale.

Compiti e attività

  • promozione della salute e delle dipendenze (campagne di sensibilizzazione e presenza sul territorio e alle manifestazioni cittadine)
  • sostegno alle famiglie (informazione ai neogenitori) e conciliabilità famiglia-lavoro con un'offerta di servizi extrascolastici per bambini di scuola dell'infanzia e di scuola elementare e della colonia estiva ViviLugano
  • integrazione (corsi di civica, giornata di solidarietà Il Mondo al Parco, progetto partecipativo nei quartieri di Pregassona e Molino Nuovo)
  • informazione sociale (guide rivolte alla cittadinanza)
  • promozione del volontariato
  • orientamento e lavoro attraverso la rete LuganoNetwork
  • attività giovanili (centri giovanili di Viganello e Breganzona) e servizi di prossimità rivolti ai giovani 

I servizi

Il settore più rilevante - a livello finanziario e di risorse umane - è quello dei Servizi extrascolastici, ambito che ha una chiara matrice di conciliabilità famiglia-lavoro. Nello specifico, il Servizio extrascolastico comprende la mensa e il doposcuola per le scuole elementari, la scuola dell'infanzia a orario prolungato, i corsi di sci invernali per le scuole elementari, le colonie estive per le scuole elementari, compresa la colonia estiva ViviLugano presente con cinque sedi per tutto il mese di luglio, la scuola dell'infanzia estiva (asilo estivo) e le colonie residenziali estive.

Per rispondere al meglio ai bisogni delle famiglie nel corso del 2020 si prevede di ampliare l'apertura anche due settimane ad agosto così da garantire una copertura dei servizi 11 mesi su 12, fermo restando che, con le colonie residenziali, la copertura è quasi garantita per l'anno intero. Il numero elevato di famiglie che fanno capo al Servizio extrascolastico cittadino, come pure alle attività di colonia estive aperte a tutti, sono un segnale della qualità dei servizi offerti dalla Città.

Si segnala inoltre l'inaugurazione di una nuova sede di mensa a Pazzallo che permetterà ai bambini del quartiere di evitare la trasferta a Barbengo. Proseguiranno inoltre le collaborazioni con la Divisione Immobili per l'edificazione della nuova mensa di Viganello, oltre agli spazi di mensa presso le nuove sedi scolastiche di Cadro e Sonvico, e la scuola dell'infanzia a orario prolungato a Molino Nuovo. Continua, inoltre, interessando sempre più sedi, il progetto di iscrizione on-line ai servizi extrascolastici, come pure la creazione di un database di iscrizione on-line all'asilo estivo come già avvenuto per ViviLugano.

Il settore Prevenzione e integrazione realizza progetti e iniziative in passato di competenza del Dicastero Integrazione e informazione sociale. Per quanto riguarda la prevenzione i progetti sono soprattutto mirati al sostegno alla prima infanzia (informazione alle famiglie, guida genitori, progetto città dei bambini, attività a favore dei diritti del fanciullo ecc.), al supporto nell'ambito delle dipendenze (collaborazione con i servizi presenti sul territorio e mandato conferito a Ingrado) e alla prevenzione dentaria nelle scuole comunali. Di particolare rilevanza sono le attività di informazione sociale tramite la divulgazione di campagne informative e di sensibilizzazione, gli incontri (gestione del budget, giornata internazionale dei volontari ecc.) e le pubblicazioni. Non da ultimo, il tema dell'integrazione e della coesione sociale viene valorizzato attraverso iniziative ormai consolidate, come la Festa dei Vicini, la giornata di solidarietà "Il Mondo al Parco" che approfondisce gli obiettivi di sviluppo sostenibile 2030, l'informazione ai nuovi arrivati con il "pacchetto di benvenuto", finalizzato a favorire fin dall'arrivo una buona conoscenza del territorio. Sempre in questo settore rientra, inoltre, il coordinamento del "Progetto quartieri" che si è negli anni consolidato, anche grazie alla collaborazione delle commissioni di quartiere, e arricchito di iniziative a favore delle famiglie e dei bambini con una particolare attenzione, nel caso del quartiere di Pregassona, al comparto di Via Industria.

Il settore Politiche giovanili è stato istituito nel 2019 nell'ottica di favorire una maggior collaborazione e coordinamento fra le attività rivolte agli adolescenti e ai giovani (fascia 12-18 anni/25 anni) oltre che a essere maggiormente in linea con gli indirizzi cantonali in materia. Da fine 2019, in aggiunta alle attività dei due centri giovanili e alla presenza degli operatori di prossimità giovani, la città si è arricchita di un'altra offerta per il tempo libero con il progetto Midnight Sport presso le scuole medie di Pregassona. La sfida di questo settore, in particolare degli operatori di prossimità, consisterà nel finalizzare le collaborazioni, così da poter agire tempestivamente in caso di disagio, nell'ottica dell'intervento precoce.  

A rafforzare l'attività di promozione sociale si aggiunge il prezioso lavoro di LuganoNetWork. Creato nel 2008 nell'ambito del credito azione disoccupati attivato in passato dalla Città, questo servizio si rivela essere sempre più un valido supporto all'orientamento formativo e professionale e alla ricerca di impiego o stage e apprendistato, pienamente in linea con gli obiettivi strategici del Municipio. I festeggiamenti dei 10 anni di attività hanno inoltre dimostrato la forza delle rete che negli anni i collaboratori hanno instaurato con le numerose aziende del territorio.

 

Il neoaffiliato settore dei Servizi di sostegno è composto da tre realtà: il SAS, l'UIS e l'AVS.

Il SAS-Servizio accompagnamento sociale è composto da assistenti sociali, da curatori e da collaboratori amministrativi. L’attività svolta dagli assistenti sociali è molto eterogenea ma presuppone, quale fondamento, la partecipazione attiva dell'utente nel suo progetto. I collaboratori possono offrire un sostegno con una presa a carico sociale, o dando una consulenza alle persone confrontate con un disagio di carattere individuale, sociale, relazionale o amministrativo. I curatori del servizio assumono mandati dalle Autorità regionali di protezione quando le stesse istituiscono misure di protezione per chi è in difficoltà. I curatori prendono a carico persone con una situazione particolare e si occupano di loro problematiche personali e amministrative (gestione patrimonio). L'obiettivo è instaurare un rapporto di fiducia con l'interessato e, a medio termine, di integrare la persona nella società attivando contatti professionali e sociali che gli permettano di riacquisire una certa autonomia.

L'UIS-Ufficio intervento sociale espleta i compiti di Sportello LAPS-Legge armonizzazione prestazioni sociali fungendo da tramite con gli Uffici cantonali per l'attivazione di diverse prestazioni sociali, fra cui prestazioni assistenziali (PA), indennità straordinaria ai disoccupati ex indipendenti (ISD), assegno familiare integrativo (AFI), assegno di prima infanzia (API). Il mandato dello Sportello LAPS è regolato da un contratto con il Cantone. L’ufficio si occupa inoltre di valutare le richieste di sostegno finanziario come previsto dal Regolamento sociale. Questi aiuti, a carattere temporaneo, rispondono a bisogni puntuali come le spese per l’alloggio, la garanzia per la locazione, le spese per la salute e quelle odontoiatriche, le attività a pagamento in ambito scolastico, la partecipazione a colonie, le spese per servizi funebri e eventi straordinari. L'Ufficio intervento sociale si occupa, su precisa segnalazione dell'Istituto cantonale delle assicurazioni sociali di Bellinzona, della verifica della situazione socio-economica dei cittadini che sono in mora con il pagamento della cassa malati; questo compito viene assolto dietro uno specifico mandato. Di competenza di questo ufficio è inoltre il progetto, nato nel 2019, di coordinamento di programmi di pubblica utilità (AUP) per persone a beneficio dell'assistenza, in linea con gli obiettivi strategici del Municipio di sostegno all'occupazione. Con questo progetto si mira a aumentare il numero di programmi all'interno dell’amministrazione ma soprattutto a garantirne un accompagnamento mirato e di messa in rete con LuganoNetWork, al fine di favorire l'entrata nel mondo del lavoro.

Infine, l'Agenzia comunale AVS ha il compito di fornire assistenza e consulenza per le pratiche connesse all'Assicurazione vecchiaia e superstiti (AVS) come pure all'Assicurazione Invalidità, alle prestazioni complementari e altri contributi come l'assegno grandi invalidi. Si occupa inoltre di verificare e inoltrare richieste alla Cassa cantonale di compensazione. L'attività del servizio, per quanto attiene alle prestazioni descritte, è disciplinata dal Decreto legislativo cantonale di applicazione della legge federale del 20 dicembre 1946 sull'assicurazione per la vecchiaia e superstiti (AVS). I consulenti accolgono l'utente ed erogano informazioni sulle varie prestazioni,  esplicano tutti gli adempimenti necessari per l'inoltro di richieste di rendita come pure della relativa revisione e dell'assoggettamento delle persone fisiche e giuridiche, a dipendenza delle necessità.

Contatti

Città di Lugano
Socialità

Via Trevano 55
6900 Lugano
t. +41 58 866 74 57
socialita@lugano.ch