Nel dicembre del 2019 il Municipio di Lugano ha licenziato un messaggio con una richiesta di un credito di 498'000 franchi per una procedura di Mandato di studi paralleli (MSP) con lo scopo di elaborare il Masterplan del comparto lungolago e Lugano centro. Obiettivo: riqualificare lo spazio pubblico a misura di cittadino e gettare le basi per l'adeguamento del Piano regolatore, per il quale una procedura di MSP analoga è stata avviata nell'ambito del progetto PDcom, il cui obiettivo è dotare la Città di una visione d’insieme per lo sviluppo dell’intero territori cittadino. Il Consiglio comunale ha approvato il messaggio per il MSP Lungolago e Lugano centro nel giugno del 2020 e il Municipio, dopo una fase di preselezione durante l'estate, ha scelto quattro gruppi concorrenti che dovranno presentare le loro proposte a un Collegio di esperti che formulerà il suo parere all’indirizzo del Municipio, verosimilmente nella seconda metà del 2021.

I quattro gruppi in gara

Alla fine del mese d'ottobre 2020, il Collegio d'esperti incaricato di accompagnare il MSP Lungolago e Lugano centro ha selezionato quattro gruppi fra i 15 partecipanti alla fase di prequalifica. I gruppi prescelti sono: Ceresio, capofila Officina del Paesaggio; Vel di seta, capofila Michele Arnaboldi Architetti; Team BMV, capofila Paolo L. Bürgi - Studio Bürgi; LONGLAKE, capofila Inches Geleta Architetti e Dematté Elena Fontana Architekten.

L'area di pianificazione

Le aree del Lungolago e del centro sono state oggetto negli anni di diverse progettazioni e approfondimenti, con l'obiettivo di migliorarne le potenzialità, le funzionalità, l’attrattiva e l'offerta. Nel 2016 una mozione accolta dal Consiglio comunale ha rilanciato il tema, auspicando l'avvio di uno studio per una variante del Piano Regolatore (PR) relativa al comparto. Il perimetro di studio indicativo si estende su una fascia lacustre dal confine con il Comune di Paradiso alle porte di Villa Favorita, comprendente le piazze del nucleo e l'area fino a via Balestra.

Gli obiettivi da raggiungere

Il Masterplan dovrà proporre delle soluzioni per la sistemazione degli spazi pubblici in relazione alla loro fruibilità, alle attività di manifestazioni ed eventi, così come per la promozione della residenza, del commercio e del turismo in centro città. Si attendono, inoltre, soluzioni a tematiche di mobilità e logistica e risposte all'esigenza di accessibilità alla riva e di valorizzazione paesaggistica del lago. Sulla base dello studio sarà possibile adeguare il PR e definire la richiesta dei relativi crediti al Consiglio comunale. Il Masterplan dovrà proporre un'immagine rinnovata del lungolago, considerando la sua storia, il patrimonio paesaggistico e culturale ma anche le aspettative della popolazione, del turismo e dell'economia. Rientrano in quest'ambito i temi del verde, dell'illuminazione pubblica, dell'arredo urbano, dei beni culturali, delle fontane a lago, ecc. Sono attese soluzioni in linea con le Linee di sviluppo 2018-2028 della Città, in particolare in relazione agli obiettivi di riqualificare e pedonalizzare il centro, moderare il traffico sul Lungolago, aumentare la quota di trasporto pubblico e mobilità lenta (pedonale e ciclabile) e accrescere le superfici verdi e di svago accessibili al pubblico tutto l'anno.